Who’s Got Next? 3, le squadre che vanno a Reggio

Finali giovanili: dominano i Team Acino, i Ferrara brothers vincono l’U-20, Mazzoleni devastante da tre…

I grandi protagonisti di sabato e domenica scorsi, i Team Acino: tra gli organizzatori Fabio Lazzara e Carmelo Gullotti, ecco Ruggero Elia, Andrea Cicero Domina e Nicolò Mazzoleni (foto R. Quartarone)

Si è chiuso il Who’s Got Next?, giunto alla terza edizione, con tutta l’attività giovanile del sabato e della domenica. Oltre alla ventina di squadre iscritte, il playground di Battiati ha contato su un’ottima cornice di pubblico ormai non più under che ha seguito le giovani promesse. Grandi protagonisti sono stati i cestisti del Team Acino, quattro giocatori del Cus Catania (tre la domenica, in realtà), imbattuti nelle categorie Under-18 e Under-16.

Loro potranno scegliere in che categoria partecipare alla NTC Summer League, l’evento della FISB che si terrà a Reggio Calabria dal 21 al 23 luglio. Per la prima volta dai tempi del Trofeo del Meridione, un torneo 3vs3 del catanese permette di partecipare alla fase successiva. Il tutto grazie all’impegno degli organizzatori, Carmelo Gullotti e Fabio Lazzara. Insieme a loro sono in partenza i vincitori delle categorie senior, U-20 e U-14.

Una fase della finale Under-20: El Gerahi difende su C. Ferrara (foto R. Quartarone)

Archiviata la sezione senior e femminile, si è giocato dunque con le giovanili sabato e domenica. La categoria Under-20 è stata quella più equilibrata, con quattro squadre su cinque racchiuse tra sei e quattro punti nel girone eliminatorie. Lo stesso equilibrio si è ripetuto in finale, dove però la seconda classificata delle eliminatorie ha avuto la meglio sulle avversarie in appena due gare. I Sasà ha dunque strappato il pass per Reggio, schierando l’alfista Ciro Ferrara e i due mascalucesi Federico Ferrara e Salvatore Pappalardo.

La categoria Under-18 e Under-16 è stata dominata senza alcun dubbio dai Team Acino, i quattro cussini Nicolò Mazzoleni, Andrea Cicero Domina, Ruggero Elia e Simone Brucato, che non hanno conosciuto l’onta della sconfitta in nessuna delle partite disputate vincendo poi le due finali, di cui quella Under-16 “in famiglia” contro altri ragazzi del Cus.

Mazzoleni ha fatto il pieno vincendo anche la gara del tiro da tre con un inarrivabile 9/10, davanti al pur sorprendente Ferdinando Arcidiacono.

Il playground di Battiati durante le finali (foto R. Quartarone)

Le due squadre Under-14, che hanno giocato nel torneo U-16, hanno poi disputato la finale e ha vinto il Gravina di Simone Tringali, Vittorio Matalone e Francesco Sgandurra.

Con l’aiuto di Alice Spina e Giulia Spampinato e la presenza di tanti arbitri, il torneo si chiude con un bilancio più magro in termini di squadre iscritte rispetto alle due precedenti edizioni, ma con prospettive sempre più rosee, grazie al supporto del Comune di Sant’Agata li Battiati e la possibilità di crescere. Per tenere accesa l’estate cestistica è fondamentale andare avanti!

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

La photogallery @Facebook

Vedi anche:
Le edizioni passate: 2015 • 2016 • 2017 senior.

1 Commento

  1. ….. La foto dei ragazzi del Gravina era d’ obbligo …. Visto che peraltro è stata scattata. .. Ma no….! Il CUS prima di tutto..

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*