I catanesi che hanno sbancato Reggio Calabria

Quattro squadre partecipanti: un secondo posto e due vittorie… Nessuno andrà a Riccione, ma grande esperienza…

“Le maggiorenni” Carolina Pappalardo, Valentina Parisi e Giuliana Licciardello alla premiazione come miglior formazione femminile. Con loro Alessandro Pisa e Luca Laganà.

Dal Who’s Got Next? 3 si sono qualificate cinque squadre per la NTC Summer League, due senior e tre under: a Reggio Calabria sabato 22 e domenica 23 luglio ci si è giocati l’accesso alle finali nazionali di streetball 3vs3 a Riccione di questo fine settimana. In quattro hanno partecipato e il bilancio è lusinghiero: due vittorie e un secondo posto. Purtroppo nessuno andrà a Riccione, ma comunque rimane un’ottima esperienza per i tredici catanesi che hanno varcato lo Stretto per dominare.

I più piccoli erano il terzetto del Gravina Under-14: Simone Tringali, Francesco Sgandurra e Vittorio Matalone. Grande esperienza per i gravinesi, che sono giunti fino a una finale tiratissima e conclusa di misura per gli avversari. Non c’è stata premiazione per i secondi, ma comunque rimane un ottimo risultato. Non si sono presentati gli U18/16.

I “Sasà”, vincitori dell’Under-20 e premiati da Luca Laganà: Federico Ferrara, Ciro Ferrara e Salvatore Pappalardo

Autentici dominatori gli Under-20, SasàCiro Ferrara, Federico Ferrara e Salvatore Pappalardo hanno sbaragliato la concorrenza, con un cammino sicuro e dritto fino alla finalissima, in cui è arrivata un’ottima vittoria. Reduci il primo dalla C Silver con l’Alfa e gli altri due dalla D con la Mens Sana, i catanesi possono festeggiare la seconda vittoria estiva in un torneo ma non il pass per Riccione, non previsto per la loro categoria.

Sono stati sfortunati invece i senior, inseriti nella categoria Elite, dunque con i più forti, con avversari dall’A2 in giù: i The Becks (Enzo Santonocito, Emiliano Sgroi, Luciano Abramo e Daniele Signorelli) hanno vinto anche contro i campioni del torneo ma hanno perso le partite decisive di un punto e sono dunque usciti nella fase eliminatoria.

Il “Gravina” che ha chiuso al secondo posto nell’Under-14: Simone Tringali, Francesco Sgandurra e Vittorio Matalone con Fabio Lazzara e Carmelo Gullotti

Le Minorenni continuano il loro dominio: ci sono ancora Carolina Pappalardo e Valentina Parisi, insieme a Giuliana Licciardello, sul gradino più alto del torneo. Sono otto vittorie di fila nei tornei a cui partecipano per le prime due, che però non potranno ambire al traguardo più alto, alle finali di Riccione, perché Pappalardo è in partenza per il Belgio, dove giocherà con Charleroi.

Erano presenti nell’organizzazione anche Alessandro Pisa ed Eugenio Cavalli di DreamTeam e Mr.Pera, ovvero Francesco Barrera, per decorare le scarpe da basket dei partecipanti. In uno splendido campo come l’Arena dello Stretto, sul “chilometro più bello d’Italia”, si chiude così un grande evento sbancato dai catanesi.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.