Vito Lepore, arriva la tripletta siciliana

Anche i 2004 vincono il torneo, dopo i 2002 e i 2003… Manzo: «Fatte cose interessanti, ma c’è tanto da lavorare»…

La rappresentativa siciliana Under-14 mette in bacheca la 25ª edizione del trofeo Vito Lepore, conquistando una tripletta dopo le edizioni 2015 e 2016. Il compito è stato ancora una volta abbastanza agevole, con le due parigrado molisana e lucana sconfitte ampiamente, rispettivamente 96-21 e 100-30. In questo modo tutti i ragazzi convocati hanno avuto gloria e spazio, per dimostrare di poter stare nella selezione che si preparerà per il Trofeo delle Regioni 2018. I padroni di casa lucani hanno chiuso secondi, seguiti da Calabria e Molise.

«È stato un torneo simile all’anno scorso – spiega coach Beto Manzo -, così come il livello delle altre squadre. Noi abbiamo fatto veramente bene: il gruppo è interessante, intenso, c’è tanto da lavorare. Hanno giocato tutti i ragazzi, indipendentemente dal risultato abbiamo fatto delle cose interessanti, senza grande preparazione. Fa ben sperare perché sono le prime esperienze per i ragazzi fuori dalle società di appartenenza. Rimaniamo con i piedi per terra e nessuna illusione, dovremo lavorare parecchio. Ancora non ci siamo organizzati per i prossimi raduni».

Questi sono i ragazzi tornati con la coppa da Potenza: Emmanuel Adeola, Enrico Occhipinti, Carmelo Giannone (Ragusa), Paolo Buttitta (Bagheria), Valerio Longo (Alcamo), Richard Morina (Alfa), Danilo Scarcella (V. Trapani), Vittorio Spada, Gioele Gaiba (A. Barcellona), Ascanio Ruffo Matricardi (Patti), Flavio Artale (Aretusa), Andrea Gricoli (Pall. Trapani). Accanto a Manzo erano presenti il vice Jorge Silva Suárez e il dirigente Francesco Sciambarella.

«Voglio ringraziare i ragazzi, le famiglie, le società che si sono messe a disposizione – chiude il coach -, ma dedico la vittoria a Totò Bernardo, che ha deciso di non far parte dello staff per impegni personali: ha dato tanto alla pallacanestro giovanile e mi è stato molto vicino».

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *