PalaTrogylos: parla Carlo Lungaro

Limeri nuovo liquidatore della Basket La Cittadella Srl… I prossimi passi per definire il futuro dell’impianto priolese…

Il PalaTrogylos ha avuto una storia travagliata negli ultimi anni, riassunta in tre diversi articoli nel 2016 su “La Sicilia” (il 4 marzo, il 18 luglio e 19 settembre). L’amichevole della selezione siciliana contro Florida State ha riaperto nuovamente lo storico impianto di Priolo; in più Sofia Vinci ha dichiarato che la Nuova Trogylos vi disputerà la Serie B femminilecon l’obiettivo di riportare in alto la squadra biancoverde.

Oggi arriva tuttavia il comunicato di Carlo Lungaro, il presidente della storica Trogylos che vinse la Coppa dei Campioni, quasi trent’anni fa. Da socio della Srl in liquidazione proprietaria dell’impianto, dà i prossimi passi per definire il suo futuro.

R.B.C.

Il Palazzetto riaperto per l’amichevole tra Sicilia e Florida State (foto R. Quartarone)

Si è riunita lo scorso 12.9.2017 l’assemblea dei Soci della Basket la Cittadella Srl in Liquidazione al fine di procedere, prima di ogni altra cosa, alla nomina del nuovo Liquidatore e Legale rappresentante della società, stante la prematura scomparsa, a causa di una grave malattia, del sig. Natoli Nicolò, Liquidatore della società dall’aprile 2015.

Nel corso dell’Assemblea i Soci hanno avuto modo di ricordare l’appassionato lavoro e impegno da sempre profuso dall’amico Nicolo’ a favore della società e del basket priolese.

La carica di Liquidatore è stata adesso affidata al Socio Salvatore Limeri, da sempre vicino al basket priolese, il quale andrà ad assumere il delicato compito di amministrare la società e compiere tutti gli atti utili per la liquidazione della stessa, attraverso la definizione dei rapporti di credito e di debito verso i terzi.

Delicato sarà, soprattutto, il compito del nuovo Liquidatore di riportare ordine nella gestione della struttura sportiva della società, riacquistando, in primo luogo, la disponibilità materiale della stessa, nei confronti di soggetti che, infondatamente, si assumono essere titolari di diritti di godimento.

Ciò al fine di consentire alla società, in questa fase, di rendere fruibile l’impianto a favore di tutte le associazioni sportive che ne faranno richiesta, senza riconoscimenti di privilegi a favore di questa o quell’associazione sportiva, previo rispetto dello status giuridico dell’immobile e delle norme sulla sicurezza dell’impianto.

Carlo Lungaro al tempo dell’addio alla Trogylos Priolo (“La Sicilia”, 15 giugno 1991)

Obiettivo primario sarà, quindi, quello di assicurare un utilizzo plurimo della struttura e dunque nell’interesse dell’intera collettività.

Naturalmente per l’utilizzo dell’impianto sarà richiesto un rimborso spese per i consumi e la manutenzione, in funzione degli accordi raggiunti, i quali dovranno tener conto delle specifiche modalità di utilizzo.

Al contempo al nuovo Liquidatore è stato assegnato il compito di ricercare soggetti, sia pubblici che privati, interessati all’acquisizione dell’intera struttura, tenendo conto dell’esposizione debitoria della società e delle necessarie opere di ristrutturazione dell’impianto.

Dopo alcuni anni di stasi, nel corso dei quali sono state dette tante inesattezze, si ritiene sia arrivato il momento di fare chiarezza e riportare Il Palazzo dello sport di Priolo, patrimonio di tutto lo sport siciliano, ai fasti di una volta.
Per il raggiungimento di tale obiettivo indispensabile sarà il coinvolgimento sia degli Enti pubblici locali e del Ministero dello sport, nonché degli Enti Sportivi Nazionali.

Ad oggi, però, gli immobili della società sono oggetto di procedura esecutiva immobiliare, in relazione alla quale si è in attesa che il Giudice del Tribunale di Siracusa si pronunci sulla sua definitiva estinzione per motivi di carattere procedurale, alla quale conseguirà la riconsegna della struttura alla società, che potrà così iniziare ad utilizzare appieno la struttura ed eseguire l’intero programma di recupero.

Carlo Lungaro

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.