Il testacoda a Messina è fatale per Acireale

I granata non riescono a contenere il Castanea… I due Diallo protagonisti… Il crollo nell’ultimo periodo…

CASTANEA MESSINA                   86
BASKET ACIREALE                         66

Castanea Messina: Calarese 6, Campi 21, Carpinteri 8, Di Dio 10, Alu Diallo 17, Ala Diallo  4, Frisone 3, Russell 17, Spadaro, Casile e Cucinotta ne. All: Frisenda. Assistente: Ardizzone. Tiri da tre Punti: Carpinteri 2, Diallo Alu 1, Campi 2. Tiri liberi: 15 su 22.
Basket Acireale: Khomyn 7 , Vasta, Cerame 3, Antronaco ,Gulisano 5, Venticinque L. , Budrys 26, Patanè 12, Venticinque A.   8,Panebianco 5, Russo. All.re : Gumina. Assistente:Panebianco. Tiri liberi 10 su 18. Tiri da tre: Patanè 1, Panebianco 1, Budrys 2.
Parziali: 1° Q: 15 a 15. 2°Q: 16 a 20. 3° Q: 27 a 17. 4° Q: 28 a 14.
Arbitri: D’Amore e Beccore di Messina.

Alla quarta giornata di campionato il Basket Acireale conosce la prima battuta d’arresto ad opera del Castanea Messina col punteggio di 86 a 66. Viene a mancare agli acesi ciò che li aveva contraddistinti nelle precedenti giornate e cioè quella difesa capace di mantenere gli avversari sui 50-60 punti .Oggi non è accaduto e dopo circa trenta minuti di sostanziale equilibrio Messina, con i due Diallo, nell’ultimo quarto dà la svolta decisiva alla gara con un parziale di 28 a 14. Difesa poco lucida ed attenta, attacco un po’ spuntato e tante palle perse, troppe, ben 25, con solo due atleti in doppia cifra, Patanè , 12 punti, e Budrys, 26 punti, contro i quattro dei padroni di casa. E’ logico ,dunque, andare sotto di 20 punti negli ultimi dieci minuti non riuscendo più a recuperare la gara.

Eppure l’inizio sorride agli acesi che al quarto si portano sul 4 ad 8 costringendo Messina a chiamare sospensione. Il primo tempino è un susseguirsi di sorpassi, 8 a 13 all’ottavo cona tripla di Patanè cui replica Carpinteri per il 15 pari parziale. Russell, 19 punti, e Campi , 21 punti, tengono a galla i locali che ad un tratto vanno a canestro solo su tiro libero. Acireale pur accusando falle importanti nel dispositivo difensivo e dovendo effettuare rotazioni , Panebianco già con tre falli, colpisce con Patanè e va al riposo lungo sul 31 a 35 con una tripla di Cerame.

Nel terzo tempino Di Dio porta i suoi sul 36 a 37 e poi ancora al quinto si è sul 42 a 39 interno. Budrys porta ancora avanti Acireale con una schiacciata su rimbalzo d’attacco, 48 a 49, ma è ancora Messina con Diallo Alho a mettere di nuovo il naso avanti e partire negli ultimi dieci minuti dal 58 a 52 messinese. Acireale sbaglia troppo, perde ancora palloni che innescano il contropiede dei locali soprattutto con Diallo Alho, alla fine 17 punti per lui, e vince quasi tutti i gli uno contro uno nel colorato.

Antronaco e compagnia non riescono più a trovare la via del canestro e così Castanea ha semaforo verde per mettere al sicuro punteggio e partita. Peccato, perchè dopo trenta minuti giocati sullo stesso piano le tante pecche dimostrate hanno lasciato via libera agli atleti di coach Frisenda per la prima vittoria in questo torneo.

Il prossimo turno il Basket Acireale riceverà al Leonardo Da Vinci di Catania Domenica 12 alle ore 18.00 il Basket School Gela team seriamente indiziato per il salto di categoria anche se fino a questo momento ha alternato buone e cattive prestazioni etichettando Il Campionato , ancora alle prime giornate, come difficile ed equilibrato.

ba

In un PalaRitiro che va gremendosi col passare delle settimane il Castanea Basket 2010 ottiene un successo prezioso e netto nel secondo tempo della sfida col quotato Basket Acireale per 86-66. Gara avvincente e senza pause quella giocata a Messina tra due squadre agli antipodi della classifica ma col Castanea abile a giocare di squadra e ad annullare il divario con gli acesi. In campo coach Frisenda, che non può contare su Marabello e Bonanno, conta sul quintetto con Di Dio, Calarese, Carpinteri, Campi e Russell. Il tecnico ospite Gumina si affida a Panebianco, Andrea Venticinque, Khomyn, Budrys e Antronaco.

Gara con ritmi elevati ed il primo quarto è caratterizzato dal massimo equilibrio in campo. Acireale segna da oltre l’arco con Panebianco e Budrys (lituano con mano educata da 26 punti finali) ma Di Dio e Russell ricuciono (4-6). Venticinque, Khomyn e Patanè provano a forzare i tempi (6-13) ma Rusell da sotto e Ala Diallo riportano il Castanea a contatto in una gara dove gli under saranno fondamentali. Budrys segna l’ultimo canestro del quarto per Acireale prima dei liberi di Campi e la bomba di Carpinteri per la parità al 10′ a quota 15.

Nel secondo quarto ancora Carpinteri, pur giocando molto per i compagni, prende in mano la squadra anche offensivamente e regalando la tripla a Campi del 23-19. E’ più sei con il centro di Russell, margine poi limato ulteriormente da Campi, un fattore contro la sua ex squadra (27-20). La rimonta acese porta ad uno 0-12 di break con Budrys, Patanè (4 punti) e Venticinque per il 27-32. Il finale di tempo vede Alu Diallo e Calarese sbloccarsi e con la bomba di Cerame si arriva al 31-35 di fine prima frazione.

Nel secondo tempo stesso clichè almeno nei primi minuti con un Castanea abile a rispettare il piano partita, la verve di Di Dio da il -1 ai suoi, imitato da Campi (38-39). Due canestri di Calarese fanno mettere la testa avanti al Castanea (44-42) con una difesa di squadra che adesso registra ottime letture del gioco ospite. L’ucraino Khomyn inizia ad essere una valida spalla a Budrys che realizza un tap in al volo che merita il circoletto rosso ed apprezzato anche sulle tribune. Nel finale Alu Diallo sale in cattedra, il ragazzo dell’Amatori segna quattro punti e recupera tre palloni che si tramutano in facili transizioni per Campi e Russell. Il tecnico fischiato a Gumina poi completa il quadro ed al 30′ la situazione è ribaltata col 58-52 Castanea (break di 27-17).

L’ultimo quarto è un crescendo di emozioni per i sostenitori gialloviola con un 10-0 moritfero che taglia le gambe ad Acireale, si arriva sul 68-52 Con Carpinteri, Campi (21 punti e giocate da protagonista) e Alu Diallo al suo career high in un campionato senior (17 punti). Acireale segna a fatica ben imbrigliato dalla difesa peloritana: la stoppata di Russell è l’esempio del momento in campo col tabellone che segna il 71-54 in favore dei messinesi. Alu lima le medie e nonostante l’impegno di Gulisano, Patanè e Budrys la gara è ormai decisa, probabilmente come nessuno poteva prevedere dopo il primo tempo. Due canestri di Di Dio e l’appoggio di Russell (17 e presenza a rimbalzo per l’Usa) rendono merito all’impegno dei ragazzi del Castanea che ottengono il primo meritato successo che fa risollevare l’intero ambiente al cospetto di un team come Acireale che punta sui giovani ma che dimostra di essere sulla strada giusta per poter recitare un ruolo da protagonista in serie D.

Prossimo impegno in trasferta per il Castanea a Comiso in una sfida importante per la risalita in classifica dei messinesi.

Daniele Straface
Ufficio stampa Castanea Basket

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*