Acireale si blocca nel finale contro l’Amatori

Dal 60-58 a 4′ dalla fine al +16 per i peloritani… Basse percentuali e troppe palle perse per gli acesi…

AMATORI MESSINA                     76
BASKET ACIREALE                         60

Messina: Mondello 9, Pace 10,Casablanca 2,Currò 9,Romano,Restuccia 11,Valitri 3, Cordaro 19, Migliorato,Coltraro, Maggio 13.All.re: Maggio.Assistente:Franciò.Tiri liberi: 12 su 24. Tiri da tre punti: Mondello 1, Pace 1, Restuccia 2, Cordaro 1, Maggio 1.
Basket Acireale: Khomyn, Cerame 9, Antronaco 4 ,Gulisano 2, Privitera, Budrys 14, Patanè G. 11, Venticinque A.   6, Panebianco , Russo, Patanè A. 14. All.re : Gumina. Assistente:Panebianco. Tiri liberi 5 su 9. Tiri da tre: Cerame 3.
Parziali: 1° Q: 22 a 16. 2°Q: 21 a 20. 3° Q: 15 a 16. 4° Q: 18 a 8.
Arbitri: Centorrino e Beccore di Messina.

Andrea Patanè (foto R. Quartarone)

Messina indigesta per il Basket Acireale che , di nuovo in riva allo Stretto, conosce la sua seconda battuta d’arresto in Campionato ad opera dell’Amatori sul parquet del Palatracuzzi. Il quintetto acese cede ad una compagine ancora imbattuta ,adesso capolista solitaria, che gioca a memoria con buona circolazione di palla e buone percentuali al tiro associate ad una aggressività e fisicità notevoli in ogni zona del campo.

Acireale ci mette del suo giocando con il freno a mano tirato in termini di palle perse , oggi 24, basse percentuali dal perimetro, 3 su 17 da tre punti, e pochi viaggi in lunetta, 5 su 9. Eppure, nonostante ciò, quando riesce a difendere come sa, è sempre in partita; chiude , infatti, la terza frazione di gioco sotto di 6, 58 a 52; ed anzi a 4 minuti dal termine si è sul 60 a 58 interno con ben tre volte la possibilità di pareggiare nel punteggio. Cosa che non accade e che permette ai padroni di casa di andarsene di nuovo sul 69 a 60 e chiudere poi la gara sui titoli di coda con due triple di Restuccia, 11 punti per lui.

Messina parte bene, pressione sui portatori di palla granata, e con una tripla di Mondello ed un canestro sottomisura del lungo Cordaro, 19 punti ma solo 2 su sette ai liberi, replica alle due conclusioni di Budrys per andare sul 5 a 4 al terzo. Ancora Cordaro con una tripla raddoppia per il 12 a 6. Pace risponde ad Andrea Patanè per 16 a 14 al settimo. Ed è ancora lui con 4 punti a chiudere il primo tempino sul 22 a 16 interno.

Una tripla di Maggio apre la seconda frazione di gioco, Messina sale sul 27 a 18 ma Gabriele Patanè con due percussioni, canestro più libero aggiuntivo, ricuce ancora lo strappo per il 29 a 27 neorarancio. Entra Cerame per registrare qualcosa in difesa ma anche in attacco con la sua solita tripla ma Messina a fil di sirena trova il 43 a 36 con cui si va all’intervallo.

Rientra Venticinque gravato di falli, Acireale trova difficoltà nell’attaccare la difesa schierata esponendosi alle veloci transizioni avversarie. Budrys e compagnia sono francobollati a dovere ad ogni contatto scivolando a meno 11, 47 a 36, al secondo minuto. Venticinque mette due canestri di fila e Cerame la sua seconda tripla, 3 su 3 per lui, ed Acireale è di nuovo lì, 58 a 52, con la terza conclusione di Andrea Cerame anche se perde Panebianco sanzionato del quarto fallo e di un tecnico per proteste che lo porta definitivamente in panchina.

Per ben tre minuti Messina non riesce a superare la difesa acese mentre dall’altra parte Budrys e Gabriele Patanè portano Acireale sul 60 a 58.Perde ben tre occasioni per andare al pareggio la compagine granata e Messina dalla lunetta si allontana di nuovo, 63 a 58, per poi chiudere definitivamente la gara sul 76 a 60.

Adesso per il Basket Acireale un trittico di gare difficili ed impegnative contro Grottacalda Piazza Armerina Domenica 26 Novembre alle ore 18.00 al Leonardo Da Vinci Di Catania, poi Caltanissetta sabato 2 Dicembre per chiudere , prima della sosta natalizia, con Adrano Domenica 10 Dicembre.

ba                                                                                

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*