Il Cus dilaga nel finale a Canicattì

Le catanesi trascinate nell’ultimo quarto da Granata… Le giovani agrigentine tengono fino al 30’…

La Fenice – Cus Catania 33–68
Parziali: 7-15, 17-32 (10-17); 30-45 (13-13), 33-68 (3-23).
PalaPertini di Canicattì, 25 novembre, 19:30

La Fenice Pallacanestro: Lombardo 14, Sanfilippo, Grenci, Morreale, Sciangula, Mancuso 4, Cutaia 10, Romano, Cassetti 3, Falletta, Chiarelli 2, Latino. All.: Brancato.
Cus Catania: Pappalardo 17, D’Angelo 3, Anechoum 10, Messina 12, Privitera 9, Di Stefano © ne, Granata 15, Barbagallo 2, Faraci ne.
Arbitro: Midulla.

Netta vittoria del Cus Catania a Canicattì contro La Fenice. Le etnee iniziano bene il primo periodo, contengono le giovani avversarie agrigentine nei periodi centrali (fino al 30′ il distacco è intorno ai 15 punti) e prendono il largo nell’ultimo tempino. Mentre la topscorer è Giorgia Pappalardo, la protagonista dell’allungo finale è Alessia Granata, che segna otto dei suoi 15 punti, ma durante tutta la partita capitan Stella Di Stefano fa ruotare le compagne e ha ottime risposte da tutta la squadra. Sabato 2 dicembre il Cus tornerà in casa contro la Virtus Trapani.

R.B.C.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.