Trapani ferma la Lazùr solo all’overtime

Grande partita di Messana: 29 punti e tiro decisivo… Numeroso pubblico… Catanesi con gran collettivo…

Virtus Trapani – Lazur Catania 57-50 d. 1 O.T.
Parziali:
  13-11, 30-23 (17-12), 36-30 (6-7), 47-47 (11-17); 57-50 (10-3).
CD Marconi di Trapani, 26 novembre, 11:00

Virtus Trapani: Catalano, Poma, Grignano 20, Iannazzo 2, Lamia 2, Lorentino 2, Lombardo ne, Bellissimo 2, Messana 29, Accardo, Maisano ne, Magaddino ne; All. Cardillo
Lazur Catania: Condarelli 4, Scaccianoce, Indorato 6, Hristova 3, Pafumi 8, Cardillo 5, Cardea 3, Amara 2, Desi 4, Borzì 14, Cicciù ne.; All. Caltabiano
Arbitro: Putaggio

Grandi emozioni al Palavirtus dove c’è voluto un overtime per stabilire la vincente tra Virtus Trapani e Lazur Catania. Una partita che ha tenuto con il fiato sospeso il numeroso pubblico accorso ad assistere al ritorno del basket in rosa a Trapani dopo oltre 15 anni.

Alla fine ha avuto la meglio il cuore delle ragazze di Cardillo, che dopo aver condotto la gara per larghi tratti, si erano viste superare nell’ultimo quarto dalle ospiti catanesi che hanno nel collettivo la forza principale.

Ma il cuore di Martina Messana, autentica trascinatrice della squadra di casa ed MVP dell’incontro con 29 punti, ha mandato le due squadre all’overtime, con un canestro in penetrazione frontale ad un secondo dalla sirena.

Nell’overtime non c’è stata più storia con le trapanesi che allungavano fino al + 7 finale, con i tre tiri liberi dell’altra protagonista della serata, la senior Valeria Grignano (20 punti), a consegnare il secondo successo consecutivo alle padrone di casa che di certo non potevano immaginarsi un inizio di campionato così entusiasmante.

Michele Scandariato
Addetto stampa Virtus Trapani

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*