L’Orsa lascia un boccone amaro al Giarre

Partita in bilico per 40’… Decisivi Salvatico da fuori e Granic sotto canestro… Trascinatore Vitale, Marzo limitato dai falli…

Giarre – Orsa 72–75
Parziali: 18-18, 36-37 (18-19); 53-58 (17-21), 72-75 (19-17).
PalaCannavò di Giarre, 26 novembre, 17:30

Basket Giarre: M. Costanzo ne, Quattropani, D’Urso ne, Vitale 19, Ciaurella © 12, N. Leonardi, Marzo 9, A. Leonardi 2, Maccarrone 8, Cantarella, Motta 3, Casiraghi 19. All.: D’Angelo.
Or.Sa Barcellona: Salvatico 20, Comelli 13, Cuius ne, Biondo ©, Brusca 1, Stakic 7, Vavoli 9, De Simone, Barbagallo, Floramo 2, Cortina 7, Granic 16. All.: Baldaro.
Arbitri: Di Mauro e De Cillis. Udc: Spampinato, Spina e Quartarone.

Giarre e Orsa disputano una partita aperta, in bilico per 40′, chiusa a favore degli ospiti solo nelle ultime azioni. I barcellonesi lasciano un boccone amaro per i titolari del PalaCannavò: sono trascinati dall’arco dall’imprendibile Angelo Salvatico e nel pitturato dal granitico Vlatko Granic. L’assenza di Arcidiacono, squalificato, tra le file giarresi si nota: Quattropani e Motta si adattano sul croato, ma è difficile contenerlo.

Giarre ha ritrovato la dinamicità di Vitale, trascinatore come sempre, e Casiraghi a lungo vede bene il canestro, ma Marzo si carica di falli e tutto il quintetto soffre gli under ospiti. Non c’è mai un momento di tregua: azioni veloci, ribaltamenti di fronte e  Alla fine prevale il nervosismo e manca la freddezza dalla linea della carità: questo alla fine fa la differenza proprio per gli ospiti.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*