U-20: la festa di Giarre e il ritorno alla vittoria

Bella gara tra due formazioni molto motivate… Le faticacce di Mascalucia, che oggi esordiscono in casa… Giarre ritrova consapevolezza…

Giarre – Mascalucia 72–68
PalaJungo di Giarre, 21 dicembre, 20:00

Basket Giarre: Sabatino 2, Maida 22, Giurato, Salpietro, Vitale 5, Leonardi 23, L. Costanzo 13, Valastro 3, Tomarchio, Scandurra, Vasta, Sulfaro 4. All.: D’Urso.
Mens Sana Mascalucia: Guzzardi 15, Ferrara, Zafarana 10, Battiato 4, E.Pappalardo 14, Spampinato 2, Pappalardo G, Arfaoui 2, Costanzo 2, Pappalardo S 19. All.: Giorgianni.
Arbitri: Perrone e D. Cavallaro.

Giarre si rialza subito dopo l’amara sconfitta a Messina, vincendo un’ottima partita contro la Mens Sana, altra formazione che ambisce alla vetta del girone. Si gioca a viso aperto, con grandi motivazioni e soprattutto davanti a un buon pubblico. In anteprima si tiene infatti la quinta festa natalizia della società gialloblù, segnata dallo slogan Strenght in Numbers (“La forza nei numeri”) e in cui Alberto Vasta chiede la mano di Sabina nel solco delle migliori storie sportive americane!

I mascalucesi non sono stanchi dopo la faticaccia contro Piazza Armerina in D e disputano una partita solida, tenendo sulla corda sin da subito i padroni di casa trascinati da Leonardi e Maida. Anzi, dopo l’intervallo lungo tiene gli avversari a zero punti per sei minuti, salvo poi subirne 18 negli ultimi quattro. Nell’ultimo parziale Luca Costanzo e Piergiovanni Guzzardi battagliano ad armi pari e dal +10 a 3′ dalla fine si arriva sul +4 della sirena.

Mascalucia esordisce oggi nel suo campo giocando la terza partita in tre giorni, contro l’Alfa, mentre Giarre si regala un gran bel Natale e la ritrovata consapevolezza nei propri mezzi.

R.B.C.

Si conclude bene l’anno solare per il Basket Giarre u20, che prolunga la festa pomeridiana insieme ai suoi sostenitori, regalandosi una vittoria importantissima in termini di classifica ma soprattutto morali.
In un Palajungo pregno del pathos pomeridiano (in primis la proposta di matrimonio di coach Vasta), Giarre e Mascalucia si battono con fierezza e infinita cultura sportiva.
Si parte con grande intensità ma con entrambe le squadre che costruiscono senza concretizzare; la prima scossa al Basket Giarre la da l’ingresso di Nico Leonardi, che confeziona canestri e un assist al bacio per Maida. Quest’ultimo, emulando Lupin, ruba palloni in ogni parte del campo (saranno 8 a fine partita), fissando il punteggio sul 34-30 alla pausa lunga.
Al rientro, Giarre sbaglia tutto quello che è umanamente sbagliabile e in 6 minuti confeziona zero punti; in quello che potrebbe essere destinato a segnare la partita come il quarto della disfatta, i gialloblù improvvisamente si accendono, mettendone a segno 18 nei restanti 4 minuti (immagine esemplificativa di quanto può essere devastante o impalpabile l’attacco dei giarresi in relazione alla velocità del loro gioco). Luca Costanzo fa gli straordinari da entrambi i lati del campo, Guzzardi (2000) con un paio di prodezze tiene a galla i suoi. Vitale sprona i suoi a non mollare sul più bello, Giarre vince, dopo essere stata sul +10 a tre minuti dalla fine, con più di una paura negli ultimi 60”.

Basket Giarre e Mascalucia ci ricordano che si possono vivere grandi emozioni in un campionato under 20, disputando un incontro di settore giovanile con quella passione, quella grinta, quella preparazione tecnico tattico che portano dritti ad un campionato senior; chiunque delle due avesse vinto nessuno avrebbe potuto recriminare nulla.
Partita sportivamente bella, ben gestita dagli arbitri Perrone e Cavallaro che non hanno avuto bisogno di dispensare tecnici a destra e a manca.

Giarre torna a vincere dopo le due brutte sconfitte di Gravina e Messina e si riporta al secondo posto.
La Mens Sana, stacanovista, in attesa di poter tornare ad allenarsi e giocare nel proprio campo, si mostra squadra tosta e degna pretendente alla vittoria finale.Strength in Numbers!

Comunicato Basket Giarre

Giovedi 21 si torna in campo, a Giarre, contro la squadra locale und20 contro cui negli anni si sono sempre giocate partite agonisticamente molto valide. Non delude neanche questa partita, a Giarre manca Costanzo e a Mascalucia manca Puglisi. La partita è una battaglia che dura 40’ alla fine perdiamo di 4 (72-68) consapevoli di avere dato tutto e avere pagato forse nel finale la partita del giorno prima. Grandi giocate di Piergiovanni Guzzardi e Salvo Pappalardo, dall’altra parte Leonardi e Maida sono i protagonisti della squadra di coach D’Urso che con un ottima difesa pressing riesce a mettere in difficoltà la squadra di Mascalucia. Comunque una bella partita giovanile,maschia ma corretta, bene arbitrata dai DUE arbitri ma soprattutto ben giocata dai ragazzi in campo con quel sano agonismo che rende davvero piacevole una partita giovanile.

Comunicato Mens Sana Mascalucia

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*