Budrys e Patanè trascinano Acireale a Mascalucia

La Mens Sana ci crede e gioca per vincere, con Caltabiano e Puglisi sugli scudi… Acireale soffre e nel finale sbaglia meno e vince…

Mascalucia – Acireale 68–74
Parziali: 12-23, 33-32 (21-9); 48-58 (15-26), 68-74 (20-16).
PalaSport di Mascalucia, 14 gennaio, 18:00

Mascalucia: Guzzardi 5,Scerra © 8, Puglisi 20, Zafarana, Battiato 5, Pappalardo E. 2, Pappalardo G. ne, La Piana, Caltabiano 20, Costanzo 1, Gulinello, Pappalardo S. 7. All.: Giorgianni. Assistente: Santangelo. Tiri liberi: 9 su 25. Tiri da tre punti: Puglisi 3, Caltabiano 3, Guzzardi 1.
Basket Acireale: Khomyn 3, Cerame 4 , Antronaco © 9 , Budrys 22, Patanè 22, Panebianco 11, Barbagallo, Russo, Gulisano 3, Vasta, Venticinque L. All.: Gumina. Assistente: Panebianco. Tiri liberi 20 su 46. Tiri da tre: Patanè 1, Panebianco 2, Cerame 1.
Arbitri: A. Esposito e Midulla. Udc: Rabuazzo e Quartarone.

Andrea Patanè

Fino all’ultimo, la Mens Sana ci crede: sembra la sua giornata, è rientrata da uno svantaggio di 11 punti nei primi 10’, ha condotto la gara attorno all’intervallo lungo, mette tanta intensità contro un Acireale che vince alla fine sbagliando di meno.

Budrys, Patanè, Panebianco e gli altri ragazzi granata, nel momento più importante, evitano gli errori comuni fino a quel momento: percentuali ai liberi disastrose e tante palle perse. L’azione della gara è l’alley-oop tra Patanè e Budrys, ma anche Caltabiano e le triple di Puglisi scaldano i numerosi tifosi del PalaWagner.

Roberto Quartarone

da “La Sicilia” del 15/01/2018

Il Basket Acireale nella prima giornata di ritorno del Campionato di Serie D Maschile Girone Azzurro Sud supera l’ostacolo Mascalucia col punteggio di 68 a 74 in una gara complicata e difficile vinta alla fine da chi è riuscito a sbagliare di meno.

Primo quarto (12 a 23 esterno) decisamente granata grazie ad una consistenza difensiva di notevole spessore e perno fondamentale per lo sviluppo del contropiede. Su questo il quintetto ospite costruisce il suo vantaggio mentre Mascalucia si aggrappa ai movimenti ed alle conclusioni di Puglisi e Caltabiano (20 punti per lui con tre triple). Sue le due triple consecutive che portano a 12 il punteggio dei padroni di casa alla fine dei primi dieci minuti.

Si aspetta nel secondo tempino la fuga acese ed invece Acireale non presenta più gli scudi difensivi precedenti trovando , inoltre, in attacco grosse difficoltà per impensierire la difesa schierata. Ne approfitta Mascalucia che al terzo è sul 19 a 27 ed al settimo con due trepunti, uno di Caltabiano ed uno di Puglisi (20 punti e tre triple) si porta sul 29 a 31 e riapre così la contesa. Adesso le due compagini si rincorrono l’un l’altra , al nono 31 a 32 con un libero di Gulisano ma Pappalardo S. realizza sottomisura il 33 a 32 col quale si va all’intervallo lungo. Appena 9 punti, dunque, per gli acesi in tal frangente.

La terza frazione non cambia i connotati dell’incontro con i due quintetti che adesso devono tener conto anche dei falli che zavorrano i propri atleti.Per 6 minuti buoni si ribatte canestro su canestro fino al 45 pari. Patanè ( 22 punti, 11 falli subiti, 8 su 12 da due punti) scalda la mano e mette la tripla del 45 a 48. Da lì in poi Acireale torna a difendere, recupera palloni e pur sbagliando tanto sia dal perimetro che dalla lunetta (alla fine 20 su 46) chiude il tempo sul +10, 48 a 58.

Mascalucia cerca di creare gioco ed opportunità offensive contro un Acireale che continua nei suoi errori però non permette ai locali di riaprire la partita mantenendosi in vantaggio anche se di poco . Al terzo , 62 a 66. Ancora al quinto, 64 a 69, cinque , sei punti che Acireale mantiene fino al termine , 68 a 74, il risultato finale. Il prossimo turno vedrà gli acesi ricevere in casa Domenica 21 alle ore 18,00 al Palavolcan il Pozzallo.

                                                                            

ba

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*