La festa del Bk. Misterbianco: torna in vetta da solo

Sconfitto un’altra volta il BC Paternò, al termine di una gara conclusa in rimonta dal -14… Platania: «Allenati ai finali al cardiopalma»…

Misterbianco – Paternò 50–48
Parziali: 11-15; 19-28 (8-13); 30-40 (11-12); 50-48 (20-8).
PalaTenda di Misterbianco, 14 gennaio, 11:00

BASKET MISTERBIANCO: Mallory 15, Caruso © 8, Sciuto 8, Arcidiacono 5, Borzì 4, Carbonaro 4, Cantone 4, Rapisarda 2, Agrifoglio, Marchetta ne. All.: Platania, Vice All.: Galatà.
BK CLUB PATERNÒ: Costanzo  17, Fiorito 9, Asero 8, Gemmellaro 8, Caponnetto 2, Lo Faro © 2, Russo 2, Santangelo ne, Velardo ne, Emanuele ne, Milazzo ne, Palumbo ne. All.: De Luca.
ARBITRI: Di Franco e Garozzo.

Due punticini separano dopo 40′ di battaglia Basket MisterbiancoBasket Club Paternò, le due contendenti per la vetta del Girone Blu. I biancorossi ospiti però hanno già perso il secondo scontro diretto contro i biancorossi di casa e vedono allontanarsi di più le chance di chiudere i vetta, peraltro dovendo tornare al PalaTenda nella fase a orologio. La partita è stata dominata dagli ospiti per 30′, salvo poi perdere la gara negli ultimi minuti con una rimonta impensabile dei padroni di casa. Ha esordito anche Damiano Cantone, tornato in campo dopo vari mesi di stop.

«Il primo posto solitario nella prima fase del campionato non è certo un traguardo, ma è una soddisfazione che condividiamo insieme il presidente Urzì, il prof. Galatà, tutta la squadra ed i nostri sostenitori – afferma coach Stefano Platania -. Con le nostre vittorie, cerchiamo di “bilanciare” l’immagine cestistica di Misterbianco, noi il nostro contributo lo stiamo dando».

L’Asd Basket è già qualificata per i play-off e affronterà le ultime giornate solo per conquistare la certezza della vetta. «La nostra prima fase – prosegue coach Platania -, è stata caratterizzata dalle vittorie in “sofferenza” e, tranne che per una partita persa ad un secondo dalla fine al supplementare, c’è andata sempre bene. Di certo non può essere un caso e la classifica lo dimostra, siamo allenati a questi finali al cardiopalma, siamo di certo una squadra con carattere, ma preferirei passare prima o poi una domenica tranquilla».

«Contro il Paternò – riprende Platania -, migliore di noi per 37 minuti, siamo stati sotto anche di 14 punti, sarebbe bastato poco per andare alla deriva, ma ho raccomandato alla squadra di non mollare mentalmente nei momenti difficili e di stare “attaccati alla partita” perché l’andamento della gara poteva anche cambiare. A 3 minuti dalla fine eravamo sotto di 10 punti. Gli avversari ci hanno “offerto” la vittoria e noi siamo stati bravi ad “accettarla”. Il merito è tutto e solo dei ragazzi. Il cammino è ancora lungo, ci prepariamo per altre battaglie».

Si aspetta ora il calendario della fase a orologio. In classifica, a Misterbianco e Paternò seguono in fila PGS Sales, Scordia, O. Battiati ed EuroVirtus e la lotta per 3º e 4º posto è apertissima.

R.B.C.

1 Commento

  1. E’ stata una partita sofferta fino a 2,40 min. dalla fine quando ancora eravamo sotto di ben 10 punti, merito del Paternò che aveva difeso strenuamente su ogni nostro tentativo di attacco. Ma la tenacia, la grinta ed il “crederci” fino alla fine ci ha premiato, cosichè l’andamento della gara è cambiato completamente. Il gruppo tiene e non si disunisce proprio nei momenti più delicati di ogni gara. Continuiamo così e “forse” arriveremo alla meta, il percorso è ancora lungo.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.