Il Cus tiene Trapani per 30′, poi cede

D’Angelo, Messina, Pappalardo e Privitera positive… Nel finale i canestri di Grignano, Messana e Lombardo chiudono i giochi…

V. Trapani – Cus Catania 62–54
Parziali: 15-12, 31-24 (16-12); 43-42 (12-18), 62-54 (19-12).
PalaVirtus di Trapani, 20 gennaio, 16.15

Virtus Trapani: Grignano © 19, Messana 19, Lombardo 12, Bellissimo 4, Lamia 4, Accardo 2, Lorentino 2, Catalano, Iannazzo, Poma. All.: Cardillo.
Cus Catania: D’Angelo 14, Messina 10, Pappalardo 9, Privitera 9, De Lucia 5, Di Stefano © 5, Patanè 2, Barbagallo.
Arbitro: Arturo Tartamella.

Sarà impossibile ormai per la Virtus Trapani perdere la vetta della Serie C femminile: l’ultima partita della regular season contro un’inseguitrice si chiude con l’ennesima partita. Il Cus Catania, ora terzo in classifica, disputa una buona prova malgrado le assenze e rimane in partita per tre periodi.

A tener vive le speranze sono Stefania D’Angelo, Giuliana Messina, Giulia Privitera e Giorgia Pappalardo, finché però i canestri di Grignano, Messana e Lombardo negli ultimi minuti di gara non indirizzano la vittoria nelle mani delle gialloblù di casa. Tra le ospiti esordisce (con canestro) l’Under-18 Marinancy Patanè. Ora è in arrivo la stracittadina…

R.B.C.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.