U-20: grande Mascalucia a Gravina, è capolista

Prova di forza… Grande agonismo ed equilibrio… V. Ferrara: «Spero che questo risultato porti entusiasmo»… Disordini in tribuna…

Gravina – Mascalucia 60–66
Palazzetto di Gravina di Catania, 1º febbraio, 18:30

SC GRAVINA: Alì 15, Duscio 14, La Mantia 8, Di Mauro 6, Genovesi 6, Costantino 5, Ferrara F. 4, Garozzo 2, Angirello, La Spina, Renna, Currao. All.: Angirello. Vice: Genualdo.
MENS SANA MASCALUCIA: Pappalardo S. 22, Guzzardi 12, Puglisi 12, Zafarana 9, Ferrara V. 4, Pappalardo E. 3, Arfaoui 2, Costanzo 2, Aubrey, Spampinato, Finocchiaro, Pappalardo G. All.: Giorgianni. Vice: Santangelo
ARBITRI: Perrone e Parisi.

La Mens Sana Mascalucia occupa la vetta solitaria del Girone Sud di Under-20 e prova a mettere un’ipoteca sulla qualificazione alle semifinali. Difficile ancora fare pronostici: a cinque giornate dal termine, con molti scontri diretti ancora da disputare, tutto può succedere, ma i mascalucesi hanno dato una prova di forza a Gravina. Purtroppo, ci sono da registrare gli ennesimi disordini in tribuna, a pochi giorni dalla sfida di Promozione contro Giarre: è ancora un episodio da condannare, come fatto ieri dal dirigente Andrea Arena.

La vittoria mascalucese è stata sudata e sofferta ma meritata. Alì e Salvo Pappalardo sono i protagonisti in area dell’equilibrato avvio; Gravina prova ad allungare nel secondo periodo, complice l’espulsione di Enrico Pappalardo per doppio antisportivo, ma Mascalucia rimonta aumentando l’intensità della difesa. Sono fondamentali per andare avanti le penetrazioni di Guzzardi e Zafarana, preludio al grande agonismo degli ultimi 10′. Le squadre danno anche spettacolo con il gioco da 3 punti di Ferrara a cui risponde Duscio con una bomba da 9 metri, e nel finale la freddezza dell’ex Puglisi ai liberi e l’infruttuoso pressing della squadra di casa decidono la gara a favore della squadra di Giorgianni e Santangelo.

«È stata una grandissima prestazione di squadra! – spiega capitan Vincenzo Ferrara In campo c’erano due grandi squadre che si conoscono da tempo. È molto difficile vincere a Gravina, ci è voluta una grande prestazione da parte di tutti e spero che questo risultato porti entusiasmo per le prossime gare e che ci aiutaci a raggiungere i nostri obbiettivi che sono la salvezza in serie D e passare il turno in under 20».

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*