Acireale domina sul Castanea e si prende la vetta

Grande solidità difensiva per limitare Calarese e Di Dio… Panebianco, Budrys e Patanè grandi terminali offensivi…

BASKET ACIREALE 92
CASTANEA MESSINA 64

Basket Acireale: Khomyn 6 , Cerame , Budrys 29, Patanè 23, Panebianco 24, Privitera , Russo, Gulisano 6, Vasta, Venticinque A. 2, Antronaco 2. All.re : Gumina. Assistente:Panebianco. Tiri liberi 10 su 11. Tiri da tre: Patanè 1, Panebianco 4, Budrys 1.
Castanea: Di Dio Leo. 17, Calarese 21, Spadaro 2, Frisone,Marabello 8, Di Dio Lor.,Bonanno 1,Diallo Alha, Molodovs 2, Russell 13. All.re: Frisenda.Assistente: Ardizzone. Tiri liberi:7 su 9. Tiri da tre: Di Dio Leo 1.
Arbitri: Arbace e Scalone di Ragusa. Udc: Calcagno, Spina e Quartarone.
Parziali
: 1° Q: 23 a 14. 2°Q: 24 a 15. 3° Q: 22 a 17. 4° Q: 23 a 18.

La capolista Acireale mette in campo una prova mostruosa contro il Castanea, arrivato al PalaVolcan con quattro vittorie di fila alle spalle. In campo però c’è stato solo il team granata, che per 40’ ha sciorinato tutto il suo potenziale offensivo e difensivo. Enrico Panebianco, reduce dal cinquantello in Under-20 (con 16 triple!), è impeccabile dal perimetro, Matas Budrys schiaccia e segna da ogni posizione (oltre a catturare 11 rimbalzi), Andrea Patanè guida i compagni con mano sicura.

Gli acesi partono già forte (12-4), i gialloblù rispondono a tono con Calarese e Leonardo Di Dio Busà, ma poi la partita si mette del tutto in discesa per i padroni di casa. Dal terzo periodo in poi, è già garbage time. La notizia della vittoria di Adrano su Gela fa esultare i tifosi: Acireale è capolista solitaria.

 

Roberto Quartarone

da “La Sicilia” del 05/01/2018

Ed alla 14° giornata del Campionato Regionale di Serie D Maschile Girone Azzurro Sud il Basket Acireale, superando al Palavolcan di Corso Italia il Castanea Messina col punteggio di 92 a 64, rimane da solo intesta alla classifica grazie anche alla battuta d’arresto subita dal Basket Gela ad Adrano. Messina arriva all’appuntamento con gli acesi con 4 vittorie consecutive alle spalle, ultima quella in casa con Adrano e con un organico che ha in Calarese e Leonardo Di Dio gli elementi più prolifici in termini di punti e nei lunghi Russell, Molodovs e Marabello i punti fermi e consolidati che assicurano muscoli e centimetri sotto canestro.Acireale risponde con una grande solidità difensiva, compensando i centimetri con i saltatori e sacrificando Gulisano e Venticinque nel limitare il duo Calarese – Di Dio (21 punti il primo e 17 il secondo). Castanea non vince neanche un parziale, anzi negli ultimi dieci minuti si disunisce rischiando il meno 35 finale. Il risultato è che in nessun momento della gara si è avuta l’impressione che gli ospiti riuscissero a cambiare l’inerzia della stessa. S parte subito con un 4 a interno ma Russell (13 punti) recupera una palla vagante e realizza sottomisura il 4 a 2. La difesa acese è tosta. Venticinque e Patanè tolgono fosforo e lucidità a Calarese e Di Dio ed in tal frangente è il solo Russell ad andare a canestro .Dall’altra parte i granata riescono a mettere pazienza nell’ attaccare la difesa schierata; tre triple quasi consecutive stordiscono gli ospiti che non riescono a sfuttare nel colorato le potenzialità di Molodovs e Marabello costretti ad agire sempre in precario equilibrio. Acireale allunga e chiude il primo tempino sul 23 a 14. Il collettivo acese in difesa fa la differenza; Antronaco è un muro (9 rimbalzi per lui), Khomyn dà una mano in termini di punti ( 6 per lui) mentre Di Dio commette il terzo fallo e si va al riposo lungo sul 47 a 29 per Acireale. Messina non trova soluzioni alternative mentre i granata ricevono da Panebianco (24 punti, 4 su 9 da tre, 5 su 6 da due), Budrys (29 punti, 12 su 16 da due, 11 rimbalzi totali), e Patanè ( 23 punti, 9 su 13 da due) maggiore stabilità e continuità in attacco.Gulisano è l’ombra del suo avversario e pian piano i locali aumentano la forbice; 51 a 32 al terzo, 59 a 36 al quinto per chiudere la terza frazione di gioco sul 69 a 46. Ultimi dieci minuti decisamente senza alcun collante per gli ospiti, che nonostante riescano ad arrivare coi soliti al ferro non riescono a trovare o creare l’asse portante per restare attaccati alla partita. I granata, dunque, salgono ancora nel punteggio fino all’89 a 54 al settimo per chiudere poi l’incontro sul 92 a 64.Il prossimo turno vedrà la capolista solitaria acese di coach Gumina affrontare in trasferta al Palacossiga il Baket gela Domenica 11 Febbraio alle ore 18.30.

ba

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*