Rainbow alla ricerca della maturità contro l’Ad Maiora

Una sconfitta contro la Trogylos da riscattare… Sempre assenti Parisi e Ferlito… Bruno: «Ci metteremo cuore e testa»…

Un timeout di coach Deborah Bruni (foto G. Leanza)

Rialzarsi senza concedersi ulteriori pause. La Rainbow Catania si avvicina alla sfida interna di campionato, contro l’Ad Maiora Ragusa, dopo un’attenta riflessione sullo stop maturato nello scorso turno, per mano della Trogylos Priolo. Una sconfitta che non ha ridimensionato le aspirazioni del gruppo guidato da Deborah Bruni,alle prese con le pesanti assenze di Valentina Parisi e capitan Marzia Ferlito, ma intenzionato a riguadagnarsi la vetta della classifica della Serie B siciliana. Nel match in programma al Palazzetto della Scuola di Polizia penitenziaria di San Pietro Clarenza servirà una prova di maturità contro le ragazze allenate da coach Leggio, capaci, all’andata, di imporsi sulle etnee, rallentandone la corsa.

L’importanza della sfida è sottolineata dall’ala catanese, Lidia Bruno: “La gara che andremo ad affrontare domani non sarà semplice. Senza nulla togliere alle nostre avversarie, non temiamo nessuna squadra perché sappiamo quello che sono le nostre capacità. Sarà una partita combattuta fin dal primo minuto , ci butteremo su ogni pallone, mettendo in campo cuore e testa . La sconfitta subita contro la Trogylos è difficile da mandare giù. Ci siamo impegnate fin dal primo minuto ,ma potevamo fare molto di più e portare a casa la vittoria. In settimana abbiamo lavorato sodo preparando al massimo la partita che affronteremo domani. Siamo pronte a riportare la vittoria in casa Rainbow”.

Arbitri della sfida: Antonino Di Bella di San Filippo del Mela (1° Arbitro) e Giuseppe Catania di Barcellona Pozzo di Gotto (2° arbitro). Palla a due alle ore 17:30.

San Pietro Clarenza 16/02/2018

Comunicato Rainbow Catania

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.