Zafferana in festa, s’impone su Giardini

Seconda vittoria stagionale, prima in trasferta dal 2014… Corallo 23 punti, ma si gioca di squadra… La dedica a Claudio Sapienza… 

Kalkis – Zafferana 48–60
Parziali: 2-13, 19-28 (17-15), 36-39 (17-11), 48-60 (12-21).
Palestra di Giardini Naxos, 15 febbraio, 20:30

Kalkis Giardini: Filistad © 13, Alito 9, Mendolia 8, Meo 7, Di Stefano 4, Mouminoun 4, Paraschiv 2, Furnari 1, Spadaro A., Wolter. All.: Spadaro. Vice: Risitano.
Basket Club Zafferana: Corallo 23, Cavallaro D. 10, Sapienza P. 10, Privitera M. © 5, Lucchese 5, Garozzo 4, Coco 2, Romeo 1, Petralia, Torrisi. All.: Privitera S.
Arbitro: Gianfranco Cavallaro.

L’arrivo del play 2001 Gabriele Corallo ha rilanciato le quotazioni del Basket Club Zafferana: il play ex San Luigi, in doppio tesseramento dal Cus Catania, ha prima messo a referto 27 punti contro i suoi ex compagni di squadra (seconda miglior prestazione di giornata in Promozione), poi 23 contro il Kalkis Giardini. Grazie a lui e alla prestazione di squadra, gli zafferanesi vincono la seconda partita stagionale e lasciano Fiumefreddo all’ultimo posto solitario. Mancava tra gli ospiti Claudio Sapienza, che s’è infortunato ai legamenti del ginocchio e a cui i compagni hanno dedicato la vittoria. 

Il risultato è frutto di un primo e un ultimo periodo ben giocati dai ragazzi di Stefano Privitera, che da subito prendono un netto vantaggio. Si gioca di squadra: gli ospiti perdono pochi palloni e mettono in campo la difesa a uomo per 40′. Malgrado il nervosismo nel terzo quarto, con un paio di falli tecnici e la rimonta completata dai giardinesi a quota 39, nel finale Damiano Cavallaro ai liberi e sotto canestro e le triple di Corallo permettono di portare a casa una bella affermazione.

L’ultima festa lontano da casa (così per dire, visto che la squadra non gioca mai in casa) era del 21 dicembre 2014, 52-62 a Mascalucia con gran partita di Mariano Torrisi, Daniele Signorelli e Nino Maugeri. Uno scarto così fuori casa non si vedeva dal 22 novembre 2009, quando l’Olimpia Battiati fu battuta a domicilio di 19 punti. Quest’anno, 40 partite di digiuno erano state spezzate dalla vittoria su Fiumefreddo.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*