Buona vittoria della Lazùr in vista dei play-off

Condarelli e Gallina migliori marcatrici della gara… Divario netto dopo 10′, la Virtus Augusta tenta la rimonta intorno al 30’… Valora: «Ai play-off con serenità»…

Lazùr – Augusta 62–44
Parziali: 27-10, 39-21 (12-11); 45-35 (6-14), 62-44 (17-9).
Leonardo da Vinci di Catania, 4 marzo, 18:00

Ecoil Lazùr Catania: Condarelli 16, Scaccianoce 2, Repede 2, Alia, Hristova © 2, Pafumi 4, Indorato 6, Cicciù, Licciardello, Desi 4, Amara 12, Cardea 14. All.: Caltabiano.
Virtus Augusta: Mazzola 2, Gallina 14, Perrone © 5, Aprile 8, Iozzia 2, Romano, Gaudioso 4, Di Bartolo 9. All.: Valora. Vice: Milano.
Arbitro: Alice Foti.

Un timeout chiamato da Davide Caltabiano (foto R. Quartarone)

Buon test tra Ecoil Lazùr CataniaVirtus Augusta in vista dei play-off: entrambe le squadre sono qualificate per la terza fase del torneo, con le etnee seconde e le megaresi quarte. Si può così giocare senza patemi ma con buon ritmo e intensità. Escono vincitrici le padrone di casa, grazie a un ottimo ultimo quarto.

Giorgia Condarelli e l’ex Consolini Enna Gallina sono le migliori marcatrici delle due squadre, la cui distanza è già ben chiara dopo 10′, ma che poi si riavvicinano nel punteggio intorno al 30′. Poi Cardea, Amara e Indorato chiudono la gara.

Lazùr e Augusta in campo (foto R. Quartarone)

«Augusta da qualche anno è ripartita con il settore femminile – spiega il coach augustano Gigi Valora -, in collaborazione con la Trogylos. La Serie C ha dato la possibilità a delle ragazze che non facevano le giovanili di giocare e da essere da traino: l’anno prossimo potremo inserire delle giovani promettenti. Sono soddisfatto delle prestazioni delle ragazze: i valori sono diversi rispetto alle squadre più attrezzate, ma a noi interessa migliorare e prendere esperienza».

«Ormai siamo capitati ai play-off e li affrontiamo con serenità e tranquillità – prosegue Valora -, contro una squadra già pronta per la B come Trapani, per giocarci la semifinale con impegno e agonismo. Purtroppo ad Augusta non abbiamo una struttura e la città non permettere di esprimere il basket: chiediamo dunque ausilio ai cugini di Priolo ed è un peccato perché Augusta merita di avere una squadra. Speriamo di portare al campo spettatori augustani e tornare ad essere uno degli sport più seguiti dalla città, insieme a calcio a 5 e pallavolo».

Nell’ultima giornata, le lazurine andranno a trovare la Virtus Trapani, mentre l’Augusta sarà ospite del Cus Catania.

La photogallery su Facebook di Mariaconcetta Bontempo

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.