49 di Whatley, Adrano alla grande contro Acireale

Acireale rimane in vantaggio nella differenza canestri… Minuto di silenzio per Lucifora… Le due squadre in corsa per il terzo posto…

S.C. ADRANO                             108
BASKET ACIREALE                         93

Adrano: M.Bascetta 16, Narcisi, Russo 7, Ricceri 6, Whatley 49, Leanza 13, G. Amoroso, F. Amoroso, Pennisi 15, Grasso 2. All.: Morelli. Note. Tiri liberi 14 su 22. Tiri da tre punti: Bascetta 2,Pennisi 2, Russo 2. Usciti 5 falli: Russo e Pennisi. Fallo Tecnico a Pennisi .
Basket Acireale: Khomyn 2, Cerame 13 , Antronaco 5,Gulisano 9,   , Budrys 25, ,Panebianco 21, Patanè 18,Ricca , Russo, Barbagallo , Privitera, Venticinque. All.re : Gumina.Note. Tiri liberi 21 su 26. Tiri da tre: Panebianco 4, Cerame 3, Gulisano 1, Patanè 1, Budrys 3. Usciti 5 falli: Antronaco .

Parziali: 1° Q: 35 a 18. 2°Q: 23 a 21. 3° Q: 28 a 28. 4° Q: 22 a 26.
Arbitri: Savoca di Bagheria e Brusca di Palermo.

S’inizia con un minuto di silenzio (nella foto), doveroso, per ricordare Riccardo Lucifora il 27 enne adranita scomparso nel weekend in un tragico incidente stradale. Un silenzio assordante quello della “Tensostruttura”, prima di un lungo, commovente, applauso. Poi si parte e per Acireale i guai iniziano subito. Adrano è scatenato, voglioso di riscattare la sconfitta del “PalaVolcan” e ribaltare la differenza canestri. Alla fine i Morelliani non ci riusciranno per 5 punti ma l’esultanza del coach ospite Gumina a fine match, nonostante i 108 punti incassati, la dice lunga su come limitare i danni ad Adrano vale come un trionfo. Acireale, seconda forza del torneo, è stato messo sotto nel ritmo, la ferocia agonistica dei cestisti adraniti ha toccato punte elevatissime soprattutto nei primi due quarti quando bucare il canestro ospite è stato come un invito a nozze. Con questo successo, Adrano è ad un tiro di schioppo dai play-off, per non tagliare il traguardo servirà “suicidarsi” sportivamente nelle prossime due gare della regular season con Comiso e Mascalucia. Francamente un’utopia. Dopo Grottacalda anche Acireale torna a casa incassando un risultato a 3 cifre a conferma di un dominio totale degli adraniti con gli acesi che erano impegnati nel salvare solamente la differenza canestri. Eppure per lunghi tratti di gara siamo stati avanti di + 20 salvo poi subire, si fa per dire, il ritorno degli acesi. La vittoria non è mai stata messa in dubbio, Whatley ha fatto il bello e il cattivo tempo devastando senza soluzione di continuità la difesa ospite. Alla fine l’americano chiude il suo match con 49 punti stravincendo il duello a distanza con il lituano Budrys. Bene però anche il resto del nostro roster: in doppia cifra Bascetta, Leanza e Pennisi, Russo ha chiuso con 7 punti, Ricceri con 6, Grasso con 2. I primi due quarti sono stati un incubo per gli ospiti che perdono una quantità industriale di palle non riuscendo mai a prendere le contromisure ai cestisti adraniti. Il primo quarto ci vede avanti già di + 17, la pausa lunga di +19. Solo dal terzo quarto il match diventa un po’ più equilibrato con gli acesi che aumentano le percentuali da 3 soprattutto con Budrys ma l’ipotesi rimonta resta tale perché Adrano risponde colpo su colpo cercando fino alla fine di portare a proprio vantaggio la differenza canestri. Nell’ultimo quarto il leit motiv del match diventa questo, Acireale esulta ad ogni canestro come se avesse vinto la gara, in realtà perdere di 15 punti, dopo aver subito per lunghissimi tratti la furia cieca degli adraniti è stata una sorta di impresona per i granata. Domenica si va a Comiso, match da non sottovalutare perché gli iblei sono roster che può mettere in difficoltà chiunque. Poi si penserà ai playoff dove l’avversario sarà quasi sicuramente Amatori che potrà contare sul vantaggio del fattore campo. Un dettaglio perché nella post season l’unica certezza è che non ci sono certezze. Per nessuno. 

Comunicato Sporting Club Adrano

A due giornate dal termine della stagione regolare Adrano timbra il cartellino per i playoff superando in casa il Basket Acireale per 108 a 93; punteggio però che in una eventuale differenza canestri vede in vantaggio i granata per 19 a 15. Adrano pone le basi della sua affermazione subito nel primo quarto dove la mancanza di coesione difensiva e l’approccio un po’ soft alla gara da parte acese permettono a Whatley di imperversare sotto i tabelloni, spesso in beata solitudine. Poi Acireale inizia a giocare; la difesa, anche se non riesce ad arginare Whatley(49 punti), innalza i valori in termini di cattiveria e convinzione mentre in fase offensiva diminuiscono i passaggi a vuoto dei primi dieci minuti. Adrano sempre in vantaggio anche con un massimo di 76 a 54 al quinto del terzo quarto. Ma nei primi quattro minuti dell’ultima frazione di gioco il quintetto acese si porta sul -10, 88 a 78, ed il trepunti del possibile -7 viene respinto dal ferro. Adrano si riprende il vantaggio e conduce in porto la vittoria non riuscendo però a ribaltare la differenza canestri. Per la cronaca Adrano parte subito a razzo con la tripla di Pennisi, anche se il primo canestro è di Budrys. Poi è Whatley, complice la difesa granata, troppe palle perse o regalate, a dare una svolta significativa alla gara con 10 punti consecutivi. Gli ospiti accusano evidenti difficoltà ed Adrano con Bascetta (16 punti) si allontana decisamente nel punteggio per il 35 a 18 del primo tempino. Nei secondi 10 minuti Acireale ritrova la propria identità con Gulisano, Patanè e Panebianco replicando canestro su canestro ai locali mentre Antronaco si fa sentire in difesa. Il risultato è che il parziale è di 23 a 21 per Ricceri e compagni. Comunque si va all’intervallo lungo sul 58 a 39. Nel terzo tempino Acireale continua a soffrire ma le triple di Panebianco (21 punti, 7 su 8 dalla lunetta, 8 falli subiti) e Budrys (25 punti, 3 su 4 da tre punti, 9 palle perse) iniziano ad intaccare le certezze difensive dei padroni di casa. 28 a 28 il parziale. Nell’ultima frazione di gioco primi 4 minuti targati granata. Gulisano (5 falli subiti, 4 assist) mette in difficoltà Pennisi che in un amen commette due falli facendosi fischiare anche un tecnico ed uscendo così definitivamente dalla gara. Patanè (18 punti) firma 4 punti consecutivi e Cerame (13 punti) mette la tripla dell’88 a 78.

Il trepunti di Gulisano del meno 7 non va a segno ed Adrano con Bascetta e Leanza (16 punti) riprende vantaggio e partita. Il prossimo turno Domenica 18 Marzo gli atleti di coach Gumina osservano il turno di riposo per terminare la stagione regolare Domenica 25 Marzo alle ore 18.00 al Palavolcan contro l’Olympia Comiso.

ba                                                                                

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.