L’ottima stagione del Gravina finisce con l’Agatirno

Gli etnei eliminati in due gare dai paladini, trascinati dalle stelle… La commemorazione di Papaleo… Il progetto stagionale riuscito…

GRAVINA-AGATIRNO 53–72
Gara-2 quarti – 18 marzo 2018

GRAVINA CATANIA: Livera O. 13, Genovesi A. 10, Alì G. 8, Duscio R. 7, Barbera G. 6, Santonocito E. 6, Spina S. 2, Ferrara F. 1, La Mantia R. All.re: Marchesano.
AGATIRNO CAPO D’ORLANDO: Galipò Gio. 24, Caula T. 12, Fazio A. 11, Giacoponello R. 10, Pocius R. 10, Carlo Stella F. 3, Ravì S. 2, Ioppolo L., Triolo O. All.re: Angori.
ARBITRI: Di Giorgi e Saeli.
Parziali: 10-10; 20-40; 36-58.

La commemorazione di Nuccio Papaleo (foto G. Lazzara)

L’ottima stagione del Gravina si è chiusa in gara-2 dei quarti dei play-off, con l’eliminazione per mano dell’Agatirno, un’avversaria in grande forma e trascinata dalle sue stelle, malgrado anche le assenze importanti.

La sfida del 18 marzo scorso è stata l’occasione per commemorare Nuccio Papaleo, l’ex dirigente scomparso pochi giorni prima. La squadra ha provato a dedicargli la partita, ma è rimasta in gara solo nel primo periodo.

L’eliminazione non macchia comunque una stagione molto positiva, in cui si è riusciti a lanciare in prima squadra Duscio, Alì, FerraraLa Mantia jr., tutti in campo contro i paladini.

 

Photogallery di Giuseppe Lazzara @Facebook

R.B.C.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*