Lo staff del TdR: «Insieme per il “modello Sicilia”»

Lettera dello staff maschile e femminile della FIP Sicilia all’ultimo Trofeo delle Regioni, in cui i ragazzi hanno chiuso 10i e le ragazze 8e

Terminata l’avventura al TdR 2018, sentiamo il dovere morale di ringraziare di cuore quanti hanno contribuito a far vivere questa significativa esperienza sportiva e di vita. Grazie di cuore a Fip Sicilia per aver creduto in noi affidandoci l’onore di rappresentare la nostra community cestistica in un evento prestigioso di rilevanza nazionale.

Grazie di cuore a quanti ci hanno sostenuto da vicino e a distanza, circondandoci di affetto, gratitudine e calore umano. Grazie di cuore a coloro che, in modo più o meno esplicito, hanno manifestato perplessità sul nostro operato tecnico e di gestione delle risorse umane: ci hanno reso più forti e fornito di ulteriori stimoli per andare avanti uniti e coesi verso gli obiettivi prefissati.

Grazie di cuore, in particolare, a voi ragazzi/e, per aver condiviso insieme momenti indimenticabili intrisi di emozioni, gioie e amarezze da custodire gelosamente, per sempre, nel cassetto della memoria e che, siamo certi, vi rafforzeranno e accompagneranno nel vostro percorso di crescita sportiva e di vita. Vi auguriamo di raggiungere nello sport e nella vita i traguardi e il successo che meritate ma, soprattutto, di essere delle persone serene, vere, autonome e responsabili.

Il nostro staff descrive un insieme di persone libere, oneste, umili, innamorate della vita e dei suoi valori, animate da genuina passione per la pallacanestro, sempre aperte nel recepire idee e suggerimenti innovativi purché idealmente orientati al senso di appartenenza, alla condivisione, all’agire maturo, coerente, responsabile e al rispetto dei valori della persona.

Ogni anno, di questi tempi, rinunciamo ad affetti, famiglie, tempo libero per dedicarci con impegno e sentimento e senza interessi o tornaconti personali alla condivisione di un progetto sportivo ed educativo riferito con coerenza ai nostri giovani,

I nostri ragazzi/e, i nostri figli hanno la fortuna di vivere in un paese libero e democratico, di fare sport, di crescere in ambienti protetti col contributo ed il sostegno di adulti attenti, capaci, sensibili e qualificati che si identificano nel realizzare un “Modello Sicilia”: una regione che cresce, con atleti/ragazzi/amici sereni che si incontrano e si confrontano in campo lealmente, genitori che si emozionano nel vedere crescere bene i loro figli anche attraverso le esperienze sportive, istruttori umili e competenti che mirano più alla formazione della persona che al risultato delle gare e una politica capace di interpretare i reali bisogni dei giovani e di attivare qualificati percorsi di crescita sociale, culturale e sportiva.

Senza presunzione, crediamo di rappresentare delle risorse umane e professionali importanti per la nostra regione e pertanto chiediamo di essere trattati da persone e non da soggetti da promuovere o penalizzare secondo logiche temporali, umorali e personalistiche ma solo in relazione alla nostra efficienza e competenza.

Il giudizio ultimo, vero e genuino su questa esperienza spetta ai nostri ragazzi/e: se ritengono di essersi migliorati e arricchiti sotto il profilo umano, tecnico e relazionale vorrà dire che abbiamo centrato l’obiettivo, viceversa se ciò non fosse avvenuto, siamo certi che non mancherà loro, nel futuro, l’opportunità di incontrare persone migliori di noi in grado di incidere significativamente sulla loro crescita.

Ancora Grazie di cuore a tutti

Lo staff Sicilia m/f TdR 2018

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*