Stasera Adrano vuole la terza finale di fila

Gara-1 alle spalle, si gioca oggi alle 19 alla Tensostruttura… Morelli spegne i trionfalismi… Dal 61-92 della gara d’andata alla possibilità di andare avanti…

Il successo di gara 1 è alle spalle. Un piccolo, importante, ma non decisivo, passo verso la finalissima è stato fatto ma ancora la strada è lunga. Chiaro, però, che adesso il pronostico si è completamente capovolto con Adrano che ha il match ball da spendere alla “Tensostruttura”. Condizione migliore non poteva esserci per i ragazzi di Morelli che oggi, palla a due alle 19, proveranno a scrivere la parola fine alla semifinale playoff e staccare, per il terzo anno consecutivo, il pass per la finale.

Amatori è ferito e ad Adrano proverà a giocare la partita della vita per allungare la serie a gara 3. Adrano, pronto a sferrare ai peloritani il colpo di grazia, non deve assolutamente abbassare la guardia e pensare che ormai i giochi sono fatti perché non è assolutamente così. Dobbiamo restare sul pezzo, concentrati, e ripetere per intensità, ritmo e voglia il match del “Palatracuzzi”. Se giochiamo come sappiamo, in casa nostra, non ce n’è per nessuno.

Morelli, in settimana, ha spento sul nascere incontrollati e facili trionfalismi tenendo sulla corda i suoi ragazzi che hanno preparato al meglio gara 2. Amatori è avversario giovane, forte, di grande talento e capace di qualsiasi impresa ma non è imbattibile, nonostante il primo posto della regular season, e gara 1 lo ha dimostrato. Se i peloritani vengono attaccati, pressati e anestetizzati sulle conclusioni da 3 perdono gran parte della loro efficacia offensiva perché gli attacchi al ferro subiti in casa loro obiettivamente sono stati di facilissima lettura per la nostra fase difensiva.

Ecco, la fase difensiva. Sarà fondamentale oggi stare sulle gambe e difendere bene come fatto a Messina perché in fase offensiva sappiamo, e lo abbiamo dimostrato, come fargli male. Ieri sera rifinitura dove Morelli metterà a posto gli ultimi dettagli. Alla “Tensostruttura” saranno 40’ minuti ad altissimo tasso emotivo ma la bolgia e il frastuono incessante e infernale del fortino adranita, con l’Armata Bianconera pronta a spingerci in finale, potrà veramente fare la differenza. Amatori, che lo scorso 12 novembre passeggiò in casa nostra vincendo con un roboante 61-92, sa bene che questa volta sarà difficilissimo, se non impossibile, ripetere quel match di 5 mesi fa. Quei 31 punti di scarto incassati (per la cronaca eravamo col roster ridotto ai minimi termini e senza coach) saranno un ulteriore stimolo per i nostri che hanno dunque un duplice obiettivo da centrare: andare in finale e “vendicare” quella sconfitta della regular season. Palla a due alle 19, arbitri Cinzia Savoca di Bagheria e Gaspare Barbera di Trapani.

ADDETTO STAMPA ADRANO BASKET
Davide D’Amico

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*