U-15, l’esaltante cammino del Gravina fermato ai quarti

L’Alias Barcellona ferma ai quarti gli etnei, per due punti non ripescati in semifinale… Aretino: «I ragazzi mi sono piaciuti, contento del lavoro fatto»…

Lo Sport Club Gravina ha concluso la sua corsa nella finale regionale di categoria contro l’Alias Barcellona. Lo scorso 4 aprile, nel campo neutro della Palestra Ritiro i ragazzi di coach Davide Aretino hanno ceduto di 12 punti, per 66-54, contro i promettenti barcellonesi di coach Francesco Scardi. Se solo avessero subito un canestro meno, gli etnei sarebbero stati ripescati per la semifinale, a cui si è qualificato il Cus Palermo. Il campionato regionale è stato infine vinto da Ragusa, ora impegnata negli spareggi nazionali.

«Sono molto contento del lavoro fatto in questi due anni – afferma Aretino, alla guida del gruppo dal 2016 -. Abbiamo vinto la fase a orologio, ma a Messina contro Barcellona abbiamo trovato una squadra ostica, ben messa in campo, che ha lavorato bene sui miei ragazzi migliori, arginandoli. Il punteggio è stato basso per la partita aggressiva in difesa. Ce la siamo comunque giocata, con un 9-2 iniziale; gli avversari hanno scelto di limitare le rotazioni, io ho invece ho fatto giocare un po’ tutti e nel terzo periodo abbiamo perso terreno».

Il roster, formato da Ximenes, A. Arena, M. Arena, Occipide, Massimino, Sgandurra, Matalone, Murabito, Scannaliato, Battiato, Tringali (capitano), Morelli, Kumar, Genovesi, Spampinato, Polizzi, Stella (quest’ultimo è un promettente 2005 aggregato con i 2003), ha chiuso la prima fase e quella a orologio da campione provinciale Under-15, con 15 vittorie e una sconfitte, e ha quindi onorato la fase finale. «I ragazzi si sono dimostrati un po’ timidi, ma è perché manca l’esperienza a giocare a quei livelli – spiega il coach -. Abbiamo dimostrato di essere più sicuri nel girone. Mi sono piaciuti tutti, perché ho visto una squadra che è mia, con un gioco brillante e che fa divertire, penso che anche loro e i genitori siano felici di come sia andata».

Nell’altro girone etneo-siracusano, Polisportiva Alfa e Cus Catania hanno chiuso rispettivamente al secondo e terzo posto, alle spalle della Polisportiva Aretusa.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.