Richard Morina: «Ho appreso molto al TdR»

Il racconto dell’U-14 dell’Alfa, reduce dall’esperienza a Seregno… «Manzo mi ha fatto giocare guardia, sono innamorato di Curry, spero di giocare all’infinito»…

Le due squadre siciliane al Trofeo delle Regioni

Quest’anno era lui l’unico cestista catanese al Trofeo delle Regioni: Richard Morina, classe 2004, stellina dell’Under-14 e 15 della Polisportiva Alfa, ha aiutato la Sicilia a conquistare il 10º posto. Tre vittorie e due sconfitte sono un buon bottino, considerando anche una formula da “dentro o fuori” dopo i primi 40′. Morina ha dato una mano con 24 punti nelle 5 partite, con miglior prestazione contro il Veneto: partito in quintetto, ha chiuso con nove punti.

«È stato una bella esperienza – spiega lui sulla tribunetta del PalaLeonardo, alla fine di un allenamento -, sono migliorato in difesa e ho attaccato più duramente. Ho appreso molte lezioni, perché gli avversari difendevano bene. Coach Manzo mi faceva giocare come guardia. Non ho messo molti liberi, non so bene perché. Di questa esperienza mi porterò i miei compagni, ho fatto molte amicizie, ci scriviamo ogni giorno e ci siamo anche visti fuori Catania, andiamo a vedere delle partite insieme».

A destra Richard Morina (foto R. Quartarone)

Morina ha un gran fisico, è sorridente e timido quando vuole, ma non in campo! D’origini brasiliane, è stato conquistato dalla palla a spicchi: «Mi piace Steph Curry – ecco spiegata la canotta di Golden State -: la prima volta che l’ho visto ha segnato moltissime triple contro Oklahoma, avrà fatto il 90%! Mi sono innamorato, è fortissimo. Per me il basket è una passione, mi piace, perché posso dimostrare come sono veramente: sono aggressivo, ma anche calmo. Riesco a giocare e far giocare i miei compagni in modo sereno».

In Under-14, la sua squadra sta andando molto bene quest’anno«In Under-14 siamo passati alla fase regionale e credo che possiamo andare avanti, possiamo anche vincere. Abbiamo giocatori forti, Platania fa le triple e io andrò a schiacciare! Di Masi mi allena nell’U-14, Famà nell’U-15. La squadra di Serie C Silver è molto forte, prendono ogni anno giocatori diversi, come per esempio Murphy, forte e velocissimo nel palleggio e che è poi andato al Cus. Mi piace Matteo Gottini, è un leader, forte, fa giocare lisci i suoi compagni».

Morina con la maglia dell’Alfa (foto L. Platania)

Il futuro di Richard potrebbe anche non essere a Catania, ma comunque è nella pallacanestro: «Vorrei giocare all’infinito – ride -, magari come Gottini e anche di più. Spero di arrivare a livelli alti. Se l’Alfa riuscirà a salire rimarrei, oppure potrei partire come fanno molti ragazzi, i miei genitori me ne hanno parlato, magari per andare in un collegio, sopra Roma, al Nord. Ho quest’ambizione, devo migliorare». Il legame con “casa” non si separerà: «Ringrazio Davide, che mi ha allenato per tre anni (pochi ma essenziali), più tutti i ragazzi con cui ho giocato insieme e contro, senza di loro non sarei andato avanti».

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Catanesi al Trofeo delle Regioni
2010: Pappalardo, Catrini, Miceli • 2011: Magrì, Persano, Genovesi, Licciardello, Pappalardo, Bellomia2012: Frazzetto, Motta, Ferrara • 2013: DuscioPuglisi, Di Mauro, Riferi, Capici, Messina, Cocina, Desi • 2014: Guzzardi, Patanè, Gandolfo, Magrì2015: Patanè, Spampinato • 2016: Elia, DoreVentura, Spampinato, Marmo, Macciò • 2017: Signorino, Guadalupi, Lo Iacono, Amico.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*