Acireale pronto ai play-off, la presentazione

Panebianco: «Finale meritata, ce la giochiamo al meglio»…  Carbone: «Spero in un derby corretto e all’insegna della lealtà»…

Carbone, Panebianco e Sgroi (foto R. Quartarone)

Il polso della situazione lo danno le iniziative dei tifosi, che hanno preparato due maglie celebrative per supportare la Pol. Basket Acireale e lo Sporting Club Adrano nella finale di Serie D. Il ”6º uomo in campo” da un lato e l’Armata bianconera dall’altro, sono pronti a sostenere le due squadre nella rincorsa verso la C Silver, che inizia domani alle 19 al PalaVolcan e continuerà alla Tensostruttura il 6 maggio alle 19.

Questa mattina il presidente acese Paolo Panebianco ha organizzato una conferenza stampa per celebrare questo ritorno sulla breccia: la finale di un campionato mancava dal 2013, ora cade a 10 anni esatti dalla finale C2 2008 contro Adrano. «Per me è la finale più bella – esordisce il presidente – perché arriva dopo tante traversie e dopo una riorganizzazione tecnica. Coroniamo così un percorso partito quando i ragazzi della classe ’99 aveva otto anni, oggi in cinque sono in prima squadra con responsabilità. La collaborazione con la Pol. Alfa ci ha portati due volte in finale, allora i frutti c’erano; oggi speriamo che entrambi potremo fare il salto di categoria. Ci siamo meritati la finale e ce la giocheremo al meglio delle nostre possibilità. Infine faccio un invito alla politica, affinché sostenga le piccole società: la riapertura del palazzetto ci ha permesso di aumentare di molto le iscrizioni».

Il compleanno di Budrys festeggiato dalla squadra (foto R. Quartarone)

A rappresentare la FIP c’è Carmelo Carbone, vice presidente del comitato provinciale: «Ricordo questi ragazzi nell’Under-13, domani sono in campo per una partita importante – racconta –. Le finali di DNC sono state un orgoglio per la provincia, sono legato a Paolo da una grande amicizia e penso che coach Gumina stia seguendo le orme di Foti. Spero in un derby corretto e all’insegna della lealtà e faccio un in bocca al lupo anche ad Adrano».

I ragazzi, quasi tutti presenti, ascoltano anche il coach che molti di loro hanno avuto da giovani, Gigi Sgroi: «È bello che si giochi qui, nel palazzetto che porta il nome di Arturo Volcan, che avviò la collaborazione tra Aci Catena/Aci Sant’Antonio e Acireale». Ci si lascia ai ricordi anche con Carmelo Ronsisvalle, presidente emerito del Gis, che sosterrà la squadra: «Tiferò per voi!». Così come il presidente del consiglio comunale Rosario Raneri: «La città deve condividere questo sforzo, meritiamo i campionati nazionali come in passato. Faccio i complimenti per la gestione del palazzetto e sono felice che ci siano tanti giovani».

Non è tutto rose e fiori ad Acireale, però, visto che il presidente della consulta dello sport, Massimiliano Trovato, denuncia il rischio di una nuova chiusura per il PalaVolcan: «Il dialogo con il commissario è difficile, a giugno scadrà la convenzione e il palazzetto non può essere chiuso. Lavoriamo qui 24 ore, sarebbe una sconfitta». Dopo la festa per il compleanno di Budrys (condito dalla torta della mamma di Cerame), ora si pensa alla finale: domani alle 19 si gioca!

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*