Monitoraggio 2005, ecco i campioni del futuro

Il rtp D’Urso: «Allenamento incentrato sui valori aggiunti»… 21 convocati, quattro assistenti allenatori…

La squadra a colloquio con coach D’Urso (foto R. Quartarone)

La strada per il Trofeo delle Regioni 2019 è partita ieri mattina dal San Luigi di Acireale, dove il referente tecnico provinciale Simone D’Urso ha chiamato a raccolta i cestisti più promettenti della provincia di Catania per la classe 2005. In 21 sono stati segnalati dalle società, in 20 erano presenti agli ordini di D’Urso e dei suoi assistenti, Federico Brischetto, Gabriele Giorgianni, Alessio Annino e Davide Vasta.

«Ho incentrato l’allenamento sulla cura dei fondamentali e sull’1 vs 1 in campo aperto con conclusione – spiega l’allenatore del CP Giarre -. Per quanto incentrato sulla tecnica, l’obiettivo dell’allenamento era più lavorare sulla mentalità di squadra. Non possiamo curare i dettagli, è compito delle loro società, ma lasciare qualcosa ai ragazzi: volevamo dar loro dei valori aggiunti, come la puntualità, la serietà, l’attenzione e la collaborazione. Ne ho parlato varie volte con loro. Li ho spinti a diventare auto-esigenti, per volere tanto da loro stessi: non devono aspettare il padrone con la frusta!»

La squadra si riunisce per l’urlo iniziale (foto R. Quartarone)

I convocati erano: Fabian Arena (O. Battiati), Simone Russo, Claudio Saccone, Marco Mavilia (Bk. Giarre), Matteo Giuffrida, Federico Arcidiacono, Giuliano Raciti (Cus Catania), Valerio Coco (Virtus Ct), Riccardo Vigneri, Aryan Appalasamy (L’Elefantino), Lorenzo Verzì (Azzurra), Giuseppe Musumeci, Federico Leonardi, Riccardo Garozzo (San Luigi), Daniele Stella, Luca Zambataro (Gravina), Claudio Galasso, Rosario La Mastra (Pol. Alfa), Bruno Manlio, Karol Caponata (O. Misterbianco), Simone Pacifico (MS Mascalucia). C’è qualche nome già sentito (Galasso e La Mastra hanno vinto il Join the Game, Saccone è fratello di Alberto), ma tutti gli altri sono i campioncini del futuro da scoprire.

«Ringrazio Davide, Gabriele, Federico, Alessio che mi hanno assistito – chiude D’Urso – e anche gli allenatori presenti al San Luigi, perché sono stati molto discreti e attenti a seguire l’allenamento, oltre che alle società puntuali nella risposta». Si svolgeranno altri quattro allenamenti della selezione provinciale ed è probabile che la composizione del gruppo cambierà, per provare altri elementi.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*