Sabato amichevole-festa tra Cus e Sigonella

Si chiude la stagione della squadra senior… Russo: «Il livello tecnico della Serie C è necessario per far crescere  i ragazzi»… «Bene nelle giovanili»…

Gaetano Russo (foto R. Quartarone)

Sabato alle 18:30 si concluderà ufficialmente la stagione della prima squadra del Cus Catania, che affronterà la formazione di Sigonella in un’amichevole al PalaCus. Dopo la salvezza ottenuta in finale play-out, a gara-3 ad Agrigento, la squadra allenata da Gaetano Russo si godrà così l’ultimo applauso del suo pubblico e dare l’arrivederci a settembre.

«Sarà una festa finale per chiudere la stagione – spiega Gaetano Russo –. Quest’anno eravamo partiti per far giocare i ragazzi, però strada facendo ci siamo resi conto che bastava poco per salvare la C. Sinceramente per valorizzare il settore giovanile è importante avere almeno la Serie C, a livello tecnico è necessario per farli crescere. Abbiamo avuto la fortuna del ritorno di alcuni ex, che insieme a pochi senior si sono supportati in una stagione pesante; quando vinci è facile giocare, quando perdi…»

Il coach ha già qualche idea per l’anno prossimo: «Sono molto soddisfatto, volevo far crescere i ragazzi e tre ’01 in C ora se la possono giocare – afferma –. Bisogna vedere cosa succede quest’estate, chi seguirà le sirene. Se ne vale la pena, sarò felice del loro trasferimento, ma hanno bisogno di società serie e attrezzate. Il gruppo se rimane così non è male, speriamo di inserire un lungo».

Domani mattina il Cus Under-14 giocherà contro la Polisportiva Alfa la terza partita del girone semifinale regionale, dopo aver battuto l’Aretusa: «Non sarà facile – frena Russo –. Però nelle giovanili quest’anno siamo andati bene. Tutte le altre squadre si attrezzano con gli stranieri, tra slavi, baltici e africani, e per noi aumentano le difficoltà. I risultati sono più che soddisfacenti perché ci difendiamo bene, ma a livello regionale soffriamo. Però nell’Under-18 d’Eccellenza abbiamo vinto sulla Viola. I gruppi li abbiamo tutti pieni e il minibasket va a gonfie vele».

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*