Gatti, è ufficiale: arriva il lungo dell’Alfa

Alla corte di coach Andrea Bianca arriva l’ala forte classe 1982. Il giocatore, nato a Binago (Como), vanta un curriculum importante con esperienze in Serie B a Palestrina, Campli, Montegranaro e Lecco…

Simone Gatti in maglia Palestrina (LNP)

L’Alfa Basket Catania comunica di aver tesserato l’ala forte Simone Gatti. Il cestista di Binago (Como) indosserà, nella prossima stagione, la canotta rossazzurra in Serie B. Un acquisto importante da parte del club alfista, che si assicura le prestazioni dell’esperto giocatore, nato il 13 Aprile 1982. Simone Gatti ha accettato con grande entusiasmo la nuova avventura sportiva in terra d’Etna, convinto dai programmi del Presidente dell’Alfa, Nico Torrisi, e del Direttore Generale, Carmelo Carbone. Il neo rossazzurro (altezza 2,02, peso 98 kg) ha indossato le maglie di Basket Lecco (2013-2014), Montegranaro (2014-2015 e 2015-2016), Globo Campli (2016-2017) e Palestrina (2017-2018) sempre in Serie B. Simone Gatti è cresciuto nel settore giovanile della Robur Varese dove ha conquistato lo scudetto Allievi nel 1997-1998. Poi ha militato a Montegranaro (2002), prima di far ritorno a Varese. Per Simone Gatti anche tre stagioni in B1 con Argenta, Siena e Ferentino. Quindi una lunga permanenza a Sant’Antimo dove è riuscito a conquistare la Legadue nel 2010-2011. “Mi piacciono le sfide – dichiara Simone Gatti -. Sono carico al massimo. Più l’asticella si alza e più mi sento motivato. L’Alfa è una neopromossa che per la prima volta parteciperà alla Serie B. Innanzitutto penseremo a salvarci poi sarà il campo a dire dove potremo arrivare. Caserta e Palestrina sono le squadre più forti del girone, ma credo che anche Napoli allestirà un roster competitivo. Ad agosto sarò a Catania, pronto per allenarmi e scoprire il mondo alfista”. Simone Gatti approda in maglia Alfa anche grazie a Teo Gottini. “Sì, conosco bene Matteo – aggiunge Gatti -. Ci siamo affrontati spesso da avversari così come con Alessandro Agosta. Gottini mi ha parlato benissimo della città e della società. E’ stato uno stimolo in più per me. Diciamo che mi ha trainato lui a Catania. Sarà una sfida bellissima. Ci sarà da soffrire per tutta la stagione, ma meglio così. Ci divertiremo”.

 

Addetto stampa

Polisportiva Alfa Catania

Umberto Pioletti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.