Diop e Iuliano, pronte per tornare in campo

Le due campane della Rainbow si presentano… Diop: «Mi sento parte del gruppo, spero di raggiungere gli obiettivi»… Iuliano: «Squadra potente, intensità alta»…

Salimata Diop

Manca molto poco al ritorno in campo: la Rainbow ritenta l’assalto ai campionati nazionali con un roster infoltito dall’arrivo di cinque nuove giocatrici. In Serie B, le rossazzurre di Deborah Bruni si propongono come una delle candidate alla vittoria finale, ma bisognerà andare oltre i risultati ottenuti nelle ultime otto stagioni, in cui è mancato sempre lo slancio in più dopo la fine della regular season. Per farlo, sono giunte dalla Campania Salimata Diop e Arianna Iuliano, due rinforzi di grande qualità.

«Il recupero dall’infortunio sta andando benissimo – spiega Salì, ex Battipaglia –, allenatori e dirigenti mi stanno dando la giusta assistenza. Sto recuperando e sono quasi al 100%, pronta per iniziare il campionato e dare il massimo, sperando di raggiungere gli obiettivi di squadra». Diop è ’98, gioca da esterna, e per anni ha partecipato ai raduni di Azzurrina nella sua regione.

«La squadra è ottima dentro e fuori dal campo – prosegue –, le mie compagne sono simpaticissime e mi hanno fatto sentire parte del gruppo. In campo dobbiamo lavorare tanto in difesa, però la squadra è abbastanza buona e spero che si faccia qualcosa di più degli anni passati. Contro il Cus Unime è stata una prova buona per capire da dove stiamo partendo e se noi nuove possiamo dare un grande contributo». In realtà, Diop non ha potuto giocare, ma Aleo, De Lucia e Licciardello hanno dato prova di potersi inserire nell’intelaiatura.

Arianna Iuliano

Non ha giocato nemmeno Iuliano, che però è stata arbitro della sfida contro le universitarie messinesi, conclusa 56–40. «Sta iniziando benissimo quest’esperienza – spiega lei, passata da Savona e Capri –, mi trovo molto bene. Sono stata ferma per un problema muscolare, ma sto recuperando. Tornerò presto a giocare, mi stavo esaurendo! Non vedo l’ora di tornare in campo».

Anche Iuliano è una guardia, classe ’96, cresciuta alla Dike Napoli ma passata da Savona e Capri. «La squadra è bella potente – prosegue Arianna –, l’intensità è alta, mi trovo bene con questo entusiasmo. Rispetto alla Campania, penso che le avversarie sono più forti, molte squadre lì non ci sono più. Spero che in Sicilia riusciremo ad andare avanti e a raggiungere l’obiettivo. Non vedo l’ora di rientrare, per dimostrare che il lavoro di queste settimane sia servito e dare il mio contributo alle compagne».

Intanto, anche Valentina Parisi ha ripreso gli allenamenti con la squadra: quest’anno Bruni avrà il problema opposto rispetto al passato, con una lunghezza del roster che non si vedeva da un po’ ma che garantirà sempre un livello alto in campo.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.