Acireale si presenta, continua la crescita

All’associazione Costarelli la squadra parla della C… Il sindaco Alì: «Positiva la gestione del PalaVolcan»… Torrisi: «Fateci emozionare»…

La conferenza stampa di presentazione di questa stagione sportiva è stata organizzata all’Associazione Costarelli di Acireale non a caso: come lo storico bar ha avuto nuova vita di recente grazie all’associazione, così il basket in provincia di Catania sta vivendo un momento di rifondazione grazie a varie società, tra cui Basket Acireale e Alfa Basket. I piani di acesi e catanesi si intersecano e sono presentati insieme alla prima squadra granata.

Paolo Panebianco (foto R. Quartarone)

«La motivazione per cui si fanno le cose e il rispetto delle regole sono aspetti importanti nella formazione delle giovani generazioni – afferma il presidente dell’associazione Costarelli, Mario Di Prima. È importante che le varie realtà del territorio tra lo interagiscano, si conoscano e vadano in sinergia: ci cresce tutti insieme così. Vi auguro che sia uno slancio affinché si vada in alto». E l’interazione sta portando buoni frutti, finora.

«Lo sport è una palestra di vita – spiega il sindaco di Acireale, Stefano Alì. Vi auguro una stagione felice. Come politica dobbiamo spingere sullo sport dilettantistico, che dà delle opportunità di socializzazione ai ragazzi. La gestione del PalaVolcan avviata dalla scorsa amministrazione è positiva, l’amministrazione non è in grado di sostenere i costi e la soluzione vincente è trovare società che possano gestire gli impianti: andremo avanti così».

Sono il presidente-allenatore dell’AciBasket, Paolo Panebianco, il presidente della Pol. Alfa, Nico Torrisi, e il gm dell’Alfa, Carmelo Carbone, che parlano di campo. Negli estratti video, i passaggi salienti. Nico Torrisi invita i giocatori: «Continuate a farci emozionare e se vorrete strappare le maglie ai giocatori della prima squadra non guardiamo ai campanilismi». Cita poi Checco Zalone per i costi che quest’anno la sua società sta sostenendo per la Serie B.

 

«Domani esordiremo contro Ragusa, squadra bene allenata, giovane: spero che faremo una bella partita – afferma Panebianco –. Dopo un percorso di crescita, abbiamo una squadra giovane e capace, abbiamo colto l’opportunità e speriamo di mantenere la categoria e aumentare il livello della pallacanestro acese». «Acireale torna dove dovrebbe stare, è una delle realtà più importanti della provincia», chiude Carmelo Carbone.

Domani si va in campo: Acireale sarà a Ragusa, l’Alfa a Capo d’Orlando. E ora, che il campo dia i suoi responsi!

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.