Grande esordio in casa per Acireale

+20 a Milazzo… Trentello di Persano… Contributo all’altezza dalla panchina… Solo nel terzo quarto gli ospiti provano a rientrare…

BASKET ACIREALE             97
MB MILAZZO                     77

Acireale: Khomyn , Cerame 9, Panebianco 3, Patanè 18, Antronaco 4,Gulisano 10, Barbagallo, Venticinque A. 15, Persano 30, Venticinque L., Kucinskis 8. All.re: Panebianco. Tiri liberi 7 su 9. Tiri da tre punti: Panebianco 1, Persano 7, Cerame 3, Patanè 3, Antronaco 1. Rimbalzi difesa 23. Rimbalzi attacco 8.Falli subiti 17.
Milazzo: Cuccuru 3, Scardino, Saija 22, Catanesi 14, Guzman 23, Rekasius 14, De Gaetano, Maimone 1, Calivà, Gitto, Giorgianni.All.re. Calderone. Tiri liberi: 12 su 22. Tiri da tre: Saija 1, Catanesi 2, Guzman 1, Rekasius 2.
Parziali: 31 a 21, 21 a 15, 21 a 22, 24 a 19.
Arbitri: Massari Luca e Lorefice Alessandro.

Miglior esordio casalingo non poteva esserci per il Basket Acireale, che ha travolto Milazzo vincendo di 20 punti. La differenza l’ha fatta il gioco classico dei granata del PalaVolcan: velocità, intensità, difesa, a cui si sono aggiunti i punti di Gullo Persano, autore di un trentello tondo.

La squadra ha tenuto un certo ritmo e avuto una certa precisione in avvio. Milazzo è tenuta su da Saija, Guzman e Catanesi, ma perde terreno. Con Giorgio Gulisano limitato dai falli, coach Panebianco tira dalla panchina Cerame che è produttivo, giocando due quarti alla grande. Gli ospiti cercano di avvicinarsi, Acireale ha problemi di falli con un po’ tutti i ragazzi, costringendo l’allenatore a cambiare molto, ma senza conseguenze. Sugli scudi, oltre al mvp Persano, anche Andrea Patanè e Andrea Venticinque.

«La squadra ha espresso il suo gioco – afferma coach Paolo Panebianco –, pur mancando Manservisi, siamo stati aggressivi e precisi. Anche in difesa siamo andati davvero bene. Chi è entrato in campo ha dato il suo contributo in maniera eccellente. Dobbiamo giocare in questo modo, colmando quel tipo di pause che potevano mettere in forse la partita. La nostra qualità ha prevalso».

Roberto Quartarone

da “La Sicilia” del 15/10/2018

 

IL Basket Acireale non stecca l’esordio in casa battendo il Minibasket Milazzo col punteggio di 97 a 77. Gli ospiti accusano qualche assenza ma nella giornata odierna ad Acireale piove, soprattutto piovono triple che fanno saltare sistematicamente la difesa schierata avversaria. Acireale dà un seguito importante all’ottima prestazione di Ragusa firmando una vittoria tanto voluta quanto meritata.

Il primo canestro è di Milazzo con Saija, 22 punti ed 1 su 6 ai liberi, che con le sue percussioni in area mette sempre in difficoltà i granata. Acireale tiene forte in difesa con Kucinskis su Guzman , 23 punti per lui, e Rekasius,14; in attacco si arma di pazienza ma anche di velocità e con due triple consecutive di Patanè, 4 su 6 da due, va sul 12 a 4 al quinto. Acireale è ispirato dalla lunga distanza mentre Milazzo si aggrappa sempre a Guzman , due canestri consecutivi, ed ad una tripla di Catanesi per chiudere il primo tempino sul 31 a 21 interno.

I primi cinque minuti del secondo quarto vedono Acireale decollare decisamente sull’onda di 5 trepunti consecutivi, 2 di Cerame (per lui 3 su 4 da tre), due di Persano (7 su 11 da tre con 6 rimbalzi difensivi) ed uno di Antronaco con fallo subito. Il quintetto granata adesso vola segnando sul tabellone un bel 40 a 23; Saija con 8 punti di fila e Catanesi cercano di ricucire lo strappo ma si va all’intervallo con ancora Persano in cattedra per il 52 a 36.

Milazzo torna in campo nella terza frazione di gioco più cattivo in senso agonistico, approfitta delle rotazioni cui è obbligato il quintetto acese per diversi atleti gravati di falli; Guzman riscalda la mano sotto i tabelloni anche contro un Kucinskis che comunque fa il suo lavoro di contenimento e gli atleti di coach Calderone ritornano sotto, 52 a 45 al quarto. Ma Kucinskis da sotto ed Andrea Venticinque in transizione riportano sopra i propri colori , 58 a 45 al sesto. Anche Rekasius si ritrova con la mano calda, 14 punti con 4 su 6 dalla lunetta, ma Milazzo trova l’ostacolo del binomio Andrea Venticinque (15 punti, 6 su 8 dal perimetro, 3 su 3 ai liberi e 6 recuperi) e Giorgio Gulisano (10 punti) ed è proprio Gulisano ,con appena due secondi da giocare e con rimessa dal proprio canestro, a siglare su lancio lungo il 73 a 58.

I primi tre minuti dell’ultimo quarto si tingono ancora di granata. Gulisano ruba palla e serve Persano che segna in sottomisura. Ancora un recupero ed altra tripla centrale che manda Milazzo a meno 27, 85 a 58 massimo vantaggio locale. Acireale, però, cede un po’ mentalmente, effettua qualche forzatura di troppo in attacco mentre in difesa perde di vista Guzman e Rekasius che accorciano la forbice nel punteggio recuperando 7 punti . Ma il finale è ancora di marca granata con Patanè che mette a segno il 97 a 77 e Gulisano che conquista l’ultimo rimbalzo difensivo.

Buona prova, dunque, degli atleti di coach Panebianco chiamati adesso alla terza fatica di campionato in casa del Cocuzza S.Filippo del Mela Sabato 20 Ottobre 2018 alle ore 18.30.

ba

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.