Adrano, sconfitta di 22 San Filippo del Mela

Un 17-0 aiuta il Cocuzza… Atteggiamento completamente sbagliato nel secondo tempo… Rimane la fiducia… Le novità del mercato…

 P. COCUZZA – ADRANO 77-55
Parziali
: 21-16; 34-31 (13-15); 53-38 (19-7); 77-55 (24-17).

P. COCUZZA: Vozza 7, Porcino, Ettaro 8, Knyza 19, Maida 9, Pesic 17, Cocuzza, Paulesu, Piperno 14, Lipari, Costa 3. All.: Li Vecchi.
ADRANO: M. Bascetta 15, D. Russo 3, Ricceri 4, D. Bascetta 2, Pennisi 3, Alescio 28, La Manna, F. Amoroso, Sangiorgio, A. Russo. All.: Bonanno.
ARBITRI: Miragliotta e D’Amore.

LA PARTITA: Al “PalaCocuzza” arriva la seconda sconfitta del 2019 per Adrano. Il nuovo anno, almeno fino a ora, non porta punti alla causa adranita ma solo problemi. Inutile girarci attorno: questo è il momento più difficile della nostra stagione ma la classifica resta nonostante tutto in linea con gli obiettivi stagionali. Urge però un cambio di direzione totale perché la squadra sembra, inconsciamente, appagata ma dimentica che mancano 3 mesi alla fine della regular season e servono 8/10 punti per raggiungere la quota salvezza. A San Filippo del Mela, Adrano perde 77-55 in un match che se non è il copia- incolla di quello con Giarre poco ci manca. 34-31 alla pausa lunga, poi nel terzo quarto in 6′ il tracollo con un break di 17-0 per i locali che ha chiuso il match. Come se non bastasse, persa pure la differenza canestri con i filippesi. Insomma è ora di svegliarsi.

BLACK OUT: Il problema maggiore in questo momento è sempre lo stesso: il crollo nella seconda parte di gara. La squadra regge bene per 2/4, poi scompare al primo break pesante subito. Alla prima difficoltà, la tenuta mentale si scioglie e subentra quasi la rassegnazione alla sconfitta che si trasforma in un’incapacità totale a reagire. I blackout nel 3/4 sono già tanti in stagione: due volte con Giarre, a Torrenova, col Cus e infine ieri.

ATTEGGIAMENTO: Ieri sbagliato nella seconda parte di gara. Completamente sbagliato. È mancato lo spirito di sacrificio da parte di tutti. Non deve più accadere. I primi a saperlo sono i nostri ragazzi consci di aver dato il 20% in questi primi due match del 2019. Gli errori tanti: 3 su 12 dalla lunetta, percentuali inesistenti da 2 e dal perimetro.

MERCATO: Arriva al momento giusto perché il roster è corto e scoperto numericamente in alcuni ruoli chiave. Giorgio Leanza sarà disponibile a Barcellona Pozzo di Gotto dove ci sarà al 90% il nuovo pivot che, a meno di clamorosi colpi di scena, domani arriverà ad Adrano. A confermarlo nel pre gara con Peppino Cocuzza il DS Vincenzo Castiglione. Dal prossimo match, coach Bonanno avrà più uomini e soluzioni nel corso della gara.

CALENDARIO: Attualmente non ci da una mano. Domenica altra trasferta con Orsa, poi il match casalingo con la super corazzata Torrenova che in roster ha aggiunto il play Gullo, un top player assoluto per questo campionato. Adrano però è capace di tutto e forse questi match arrivano al momento giusto. La “Tensostruttura”, violata da Giarre, deve tornare ad essere il fattore che è sempre stato.
FIDUCIA: Il momento è difficile e in stagione capitano certi momenti del genere a tutte le squadre e in tutti gli sport. In casa Adrano c’è fiducia: restando uniti, la tempesta passerà. Non è il momento di dare la caccia alle streghe ma di fare gruppo tutti assieme: società, squadra e tifosi. Solo così si superano le difficoltà.

ADDETTO STAMPA ADRANO BASKET
Davide D’Amico

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*