Acireale va su di 22, ma la BS Messina rimonta

Straordinario esordio di Bērziņš: 7 triple e 32 punti… 16 tiri da lontano per i granata… Tornato in campo Nino Sidoti… Black, Fathallah e Mazzullo la chiudono…

ZS Group Messina – Pol. Basket Acireale 96-91
Parziali: 16-32, 27-22 (43-54), 28-20 (71-74), 25-17

ZS Group Messina: Knezevic 4, Sidoti N. 9, Sidoti A. ne, Olivo ne, Kolev 15, Black 21, Scimone ne, Mazzù ne, Fathallah 15, Corazzon 16, Mazzullo 16. Allenatore: Francesco Paladina
Pol. Basket Acireale: Khomyn 8, Antronaco 3, Cerame 4, Gulisano 5, Panebianco 2, Patanè 16, Venticinque, Persano 21, Bērziņš 32. Allenatore: Luigi  Angirello.
Arbitri: Luca Massari di Chiaramonte Gulfi e Luca Moschitto di Catania

Il Basket Acireale non riesce a governare con la dovuta freddezza gli ultimi due minuti di gioco ed il Basket School Messina riesce a far sua la contesa dopo un estenuante inseguimento di 38 minuti nei confronti della compagine granata. Acireale disputa in attacco forse la sua miglior partita della stagione, un po’ meno in difesa, e comunque deve fare a meno di Panebianco dopo appena 8 minuti di gioco, duro colpo al setto nasale che non gli ha permesso di rientrare più in campo; Andrea Venticinque non è ancora perfettamente recuperato e soprattutto il team acese paga un primo quarto estremamente penalizzante in termini di falli .Il nuovo innesto Martins Berzins sembra dare una nuova linfa ad Antronaco e compagni, si presenta subito, infatti, con tre triple consecutive intervallate da un canestro di Patanè in percussione ed al quarto siamo sul 4 ad 11 per Acireale. Messina si affida sotto canestro ai movimenti di Kolev ed alla reattività di Black che producono falli in serie per gli ospiti. Dall’altra parte Acireale è in serata sì. Persano va a canestro con continuità ed all’ottavo il tabellone indica l’8 a 20 esterno. In una mischia sotto canestro coach Angirello perde Panebianco ma Messina non riesce ad inventare niente di propositivo ed Acireale vola sul più 16 a fine tempo.16 a 32 il parziale primo quarto. Nel secondo periodo i granata gravati di falli devono fare di necessità virtù in difesa ma in attacco colpiscono da tre punti la difesa schierata avversaria. Al quarto si ha il massimo vantaggio, 24 a 45 con due triple consecutive, una di Persano ed una di Cerame. Messina reagisce, soprattutto con Black, rosicchia punti su punti e va all’intervallo lungo sotto di 11, 43 a 54. Nel terzo quarto Messina “aggredisce” la difesa acese condizionata dai falli, Fathallah innesca con continuità un Mazzullo immarcabile sottocanestro e Messina risale nel punteggio .L’ultimo periodo parte dal 71 a 74 esterno. Adesso la gara è punto a punto. Acireale mantiene il vantaggio minimo di 3 punti fino al settimo ,83 ad 86, poi due palloni persi lanciano le transizioni messinesi ed il sorpasso a due minuti dalla fine, 89 ad 86. Il resto sono i viaggi in lunetta di Fathallah ed il trepunti di Gulisano per il 94 a 91 a 20 secondi dalla fine. Adesso inizia un ciclo terribile per i granata che riceveranno in casa Domenica 3 Febbraio alle ore 18.00 l’Orlandina lab per poi andare a Giarre, ricevere l’Adrano e quindi recarsi al Palacus contro il Cus Catania.

BA

Vittoria in rimonta per la ZS Group Messina al termine di una gara combattuta che gli scolari hanno fatto propria nei minuti finali. L’Acireale si è dimostrato avversario assai pericoloso, ha giocato un basket veloce che ha messo in difficoltà gli scolari, con il nuovo arrivato Bērziņš, autore di ben 7 triple sulle 16 complessive realizzate dai granata, contro le sole due messe a segno dai peloritani che hanno preferito il gioco interno. E’ stata proprio l’alta percentuale al tiro dai 6,75 a fare la differenza in questo match, ma Messina ha avuto la forza di risalire anche quando è andata sotto di 21 lunghezze, nel corso del secondo periodo, conquistando due punti preziosi per la sia classifica che adesso li vede da soli al sesto posto, in piena zona playoff. Tra i peloritani il gradito ritorno in campo di Nino Sidoti (9 punti) e cinque uomini in doppia cifra: Black (21), Mazzullo (16), Mazzullo (16) Kolev 15 e Fathallah (15).

Gli acesi partono forte e prendono subito morale, mentre la Basket School è appare un po’ molle in difesa. Bērziņš e Patanè costruiscono subito un buon vantaggio (13-4). I giallorossi cercano di reagire, con Knezevic, Black e Mazzullo, ma le giocate di Persano fanno volare Acireale sul +15 (10-25). Malgrado gli sforzi, la Basket School vede gli avversari sempre lontani, anche per via degli errori ai liberi. Persano piazza la tripla del +18 (14-32) e nel finale del quarto i due liberi di Fathallah fissano il risultato sul (16-32). Coach Paladina chiede di stringere le maglie difensive, Messina risale sul -11 (23-34) con Kolev, Corazzon e Black, ma gli etnei non sbagliano un tiro dall’arco. Bērziņš, Persano e Cerame, regalano il massimo vantaggio al team di coach Angirello (24-45). Messina comincia a difendere meglio, un parziale di 7-0 griffato Fathallah, Kolev e tripla di Corazzon, costringe al time out gli avversari (31-45). Nonostante qualche amnesia, la ZS Group è più reattiva in difesa, e in chiusura di primo tempo si riavvicina agli acesi con la tripla del ritrovato Nino Sidoti (salutata dal boato del pubblico), le penetrazioni di Black e con Knezevic e Corazzon che rispondono a Khomin e al solito Bērziņš. Al riposo lungo Acireale è avanti di 11 punti (43-54).

Al ritorno in campo Messina cerca di forzare i tempi, ma gli acesi rispondono ancora con le conclusioni dall’arco di Persano (49-64). Il break di 8-0 firmato da Black (4), Mazzullo e Kolev, riporta la Basket School sotto di 7 lunghezze (57-64), ma due bombe di Patanè e Antronaco ricacciano indietro i padroni di casa che reagiscono immediatamente. Il finale del terzo periodo è di marca messinese, Mazzullo, Black, Kolev e Fathallah piazzano un break di 14-4 che riporta gli scolari sotto di 3 lunghezze alla mezzora (71-74). Il quarto finale è entusiasmante, la ZS Group cerca di agganciare gli avversari con un ispirato Mazzullo, ma Bērziņš (10 punti consecutivi) non molla e riporta i suoi sul +7 (77-84). Messina capisce che è il momento di difendere forte e con un break di 8-2, propiziato da Nino Sidoti, Mazzullo, Corazzon, si riporta a -1 (85-86). Black mette il canestro del sorpasso, poi Fathallah e Mazzullo allungano fino al +5 (91-86) tra il tripudio dei supporters giallorossi. Nel finale la ZS Group gestisce il vantaggio, e dopo la tripla del -3 di Gulisano, chiude i conti dalla lunetta con Fathallah (96-91). Finisce con gli applausi per entrambe le squadre, protagoniste di una gara spettacolare che ha divertito gli oltre duecento del PalaMili. Domenica prossima la Basket School Messina è attesa dalla trasferta in casa del Milazzo, fanalino di coda del girone.  

 Ufficio Stampa Basket School Messina
Carmelo Minissale

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*