Domenica le finali di C/F: parola ai coach

Si gioca dalle 14:30 al PalaCannizzaro di Caltanissetta… Cus Catania-Andros vale la Serie B… Vaccino: «Sarebbe bello chiudere bene»…

La Serie C femminile si chiude con uno “spareggio-day”: domenica dalle 14:30 al PalaCannizzaro di Caltanissetta si definirà la classifica unica tra i gironi Est/Ovest. Stella Palermo e Virtus Eirene Ragusa spareggiano per il 7º posto, a seguire Lazùr Catania-Fiamma Termini per il 5º, Virtus Augusta-Olimpia Alcamo per il 3º e la promozione in B sarà di una tra Cus Catania e Andros Palermo.

Una vittoria del Cus in stagione regolare

«Palermo è la giovanile di A2, è una squadra pimpante – afferma il coach del Cus Catania, Carlo Vaccino –. Il mio compito è stato consolidare il gruppo, che già era buono di base. Siamo migliorate grazie a coach Di Bella, che ha collaborato con le sue ragazze giarresi, e al ritorno di De Lucia; poi l’entusiasmo, la disponibilità, l’unione e la voglia hanno fatto il resto. Siamo tornati sui fondamentali per crescere. Sarebbe bello chiudere bene, facciamo il possibile per l’obiettivo. La società è contenta e vuole che la squadra vada avanti». Le cussine sono l’unica imbattuta del girone: 12 vittorie, miglior risultato storico della società.

Augusta ha messo in luce alcune giovani tra cui la miglior marcatrice del girone Rachele Palamidessi. «Sono contento di com’è andata – spiega coach Gigi Valora –, giochiamo per far migliorare le giovani. È un progetto che ha presupposti per continuare, anche se la mancanza di un impianto ci ha costretto ad emigrare. Con la Trogylos ci diamo una mano, molte giocano anche in B per fare esperienza. Contro Alcamo punteremo alla vittoria per garantirci il terzo posto. Il Cus merita di vincere la finale».

La Lazùr di coach Caltabiano

L’anno 2 del nuovo corso della Lazùr è stato di crescita per un gruppo rinato. «Il bilancio per l’ambiente è positivo – afferma coach Davide Caltabiano –, non siamo arrivati in finale, ma vogliamo ripartire dalle fondamenta, facendo i passi giusti. Il minibasket c’è, sull’Under-18 si può lavorare, alcune hanno esordito in prima squadra. Sono contento che le piccole si siano espresse al meglio, mentre il lavoro e gli infortuni hanno fermato delle senior. Allo spareggio contro Termini vogliamo chiudere in bellezza».

Vogliono evitare l’ultimo posto le U-15 della V. Eirene. «Per il gruppo delle 2004 – chiude il coach Yvan Baglieri – sarà una verifica finale. Abbiamo disputato belle partite, ora metteremo in pratica ciò che abbiamo imparato e reagiremo alle difficoltà. Disputeremo così una partita di livello in vista del Trofeo delle Regioni: a cui metà squadra parteciperà».

 

Roberto Quartarone

da “La Sicilia” del 01/04/2019

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*