U-18: l’Alfa-Cus si laurea campione regionale!

Sconfitta a Capo d’Orlando, ma porta a casa la vittoria… Torrisi: «Ragazzi straordinari, l’obiettivo rimane la crescita dei giovani»…

Orlandina – AlfaCus 71–63
Parziali:
21-14, 34-29 (13-15), 51-45 (17-16), 71-63 (20-18).

Orlandina Basket: Okiljevic 27, Neri 17, Giacoponello 5, Lo Iacono 13, Longo 9. All.: Franza.
Alfa Cus Catania: Patanè 12, Vasta 3, Mazzoleni 24, Cuius F. 10, Ventura 2, Corselli 9, Formica 3, Sortino, Barletta ne. All.: Costa.
Arbitri: Nicolini e Di Giorgi.

L’Alfa Cus Catania conquista il titolo regionale Under-18, pur perdendo al PalaFantozzi: forte del +14 dell’andata, la formazione di coach Carlo Costa riesce a difendere il vantaggio iniziale e contiene la sconfitta contro i forti paladini. Non basta loro un inizio bruciante: i punti di Nicolò Mazzoleni, Gabriele Patanè e Federico Cuius e la verve di Corselli, Formica, Vasta, Ventura e Sortino permettono di  limitare i danni e tengono gli etnei a galla, fino alla festa finale.

«I ragazzi sono stati straordinari – afferma il presidente alfista Nico Torrisi –, coach Costa ha fatto benissimo. Ringrazio le guide tecniche della Serie B, sia Bianca che Guerra, perché hanno permesso ai ragazzi di respirare l’aria della prima squadra; così come Guadalupi in Serie C. La soddisfazione vera è che abbiamo detto che il primo obiettivo era, è e rimane la crescita dei giovani; quest’obiettivo si è rafforzato in maniera esponenziale con la nascita dell’Alfa-Cus e questo ne è il frutto».

È il primo titolo regionale vinto dalla nascita del progetto comune tra le due società, che giunge dopo i titoli di vicecampioni regionali dell’Under-14 e dell’Under-15 d’Eccellenza, oltre alle recenti semifinali raggiunte dall’U-18 3×3. «La vittoria nell’Under-18 – prosegue Torrisi – un risultato straordinario che si unisce agli altri risultati di rilievo. Proprio per questo successo va diviso con Luigi Mazzone, il commissario del Cus Catania, che ha creduto e sostenuto sin dal primo momento l’investimento sui giovani, e a Carmelo Carbone e Gaetano Russo, che sono le colonne che mi spingono a proseguire su questa strada. Complimenti agli avversari: battere l’Orlandina fa piacere specie perché noi schieriamo solo rossazzurri purosangue. L’Alfa-Cus andrà avanti e il progetto sta dando i frutti sperati».

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*