Adrano, Castiglione presenta la squadra

È chiuso il mercato dei bianconeri, che hanno confermato lo zoccolo duro e preso due stranieri… «Divertiamoci senza pensare a obiettivi»…

La panchina dell’Adrano a Milazzo, con M. Bascetta, Bonanno, La Manna e Castiglione

Roster definito in casa Adrano Basket che per il secondo anno consecutivo, allenato da coach Giorgio Bonanno, disputerà il campionato regionale di serie C Silver. Nove conferme, quelle di Damiano Russo, Peppe Ricceri, Aronne Alescio, Mauro e Dario Bascetta, Peppe La Manna, Fabrizio Amoroso, Antonio Russo e Andrea Sangiorgio. A questi si sono aggiunti i due nuovi arrivi: il play Julian Zachow e il centro Jeremy Lorenzo. Due invece gli addii: Marco Pennisi e Aaron Guzman.

«Gli arrivi di Zachow e Lorenzo completano il nostro roster tecnicamente e atleticamente- dice il Ds Vincenzo Castiglione- Jeremy è un ragazzo possente fisicamente che ci dà fisicità sotto le plance e riempie l’area mentre Zachow ha caratteristiche opposte a Peppe Ricceri. Julian attacca meno il ferro, ha un ottimo tiro da tre e sa dosare bene e con i giusti tempi le giocate. Peppe e Julian si completano perfettamente: con due play possiamo gestire meglio le varie fasi della partita. La trattativa con il loro procuratore, il Sign. Salamino, è stata semplice e subito abbiamo trovato l’accordo per i due ragazzi. Julian e Jeremy non sono stati i nostri due unici acquisti: lo è stato anche Alescio. La trattativa con Aronne, nonostante non abbia procuratore, è stata difficile e lunga anche perché il ragazzo aveva tante offerte sul piatto dopo la grande stagione scorsa che lo ha incoronato top scorer del campionato. Mi ha fatto sudare le tradizionali sette camice per riconfermarlo, appena lo vedrò alla ripresa degli allenamenti gli tirerò le orecchie (ride). Siamo contenti che Aronne giocherà con noi anche il prossimo anno, era quello che volevamo entrambi».

«Ovviamente è rimasto il gruppo storico che per noi è una risorsa imprescindibile, anche se non faranno parte Gabriele Amoroso che nell’ultimo anno ha fatto, e mi dispiace perché ci avevamo puntato tanto, passi indietro di testa e di voglia di giocare. Non ci sarà nemmeno Antonio Bulla che per motivi di lavoro non ci può garantire piena disponibilità e noi vogliamo sempre ragazzi disponibili al 101% con la voglia dei quattordicenni. Lo zoccolo duro di Adrano ha sempre avuto queste caratteristiche».

«Il campionato? Sarà un torneo molto livellato anche se credo che Alfa Catania e Messina, che si sta muovendo bene sul mercato, avranno probabilmente una marcia in più rispetto alle altre. Il nostro obiettivo? Divertiamoci senza pensare a nessun obiettivo. Volevo fare- conclude Vincenzo Castiglione- un ringraziamento ad Enrico Famà che quest’anno non sarà dei nostri perché ha deciso di dedicarsi a tempo pieno all’Alfa. Sono convinto che sarà un arrivederci, noi un talento come Enrico non ce lo facciamo scappare. Enrico è uno dei migliori a livello regionale e nazionale e dunque con lui è un semplice arrivederci».

E sugli arrivi di Zachow e Lorenzo parla il loro procuratore Mino Salamino:«Con la dirigenza di Adrano è stato semplice trovare l’accordo per i due atleti. Ho apprezzato la serietà assoluta e la professionalità della dirigenza dell’Adrano Basket, è stato un piacere trattare con loro. Adrano ha fatto un doppio colpo importante, Zachow e Lorenzo faranno innamorare cestisticamente i tifosi adraniti».

UFFICIO STAMPA ADRANO BASKET

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*