Maxibasket, niente medaglie per gli etnei

Oro per O55, O50 e O40 (con l’ex Acireale Grassitelli), bronzo per O55 MBM… 5º posto per Porto con l’O60… 7º per l’O75 di Tortora…

Mario Porto ai tempi di Padova, stagione 1991-’92 (foto da “Il basket com’era”)

Due catanesi quest’anno hanno vestito le maglie delle Nazionali Maxibasket impegnate nei campionati mondiali in Finlandia: Mario Porto e Diomede Tortora. Non sono riusciti ad andare a medaglie, mentre la spedizione azzurra porta a casa gli ori delle rappresentative Over 55, Over 50 e Over 40, oltre al bronzo dell’Over 55 MBM. Le O55 e O50 erano allenate da Lino Lardo, già coach a Trapani, nell’O40 hanno avuto spazio l’ex Acireale Paolo Grassitelli e l’ex Orlandina e Messina Leo Busca.

L’Italia Fimba Over-60 di Porto, dopo aver vinto il girone contro Germania, Finlandia ed Ecuador, ha eliminato agli ottavi la Grecia per poi arrendersi ai padroni di casa della Finlandia per 44-49; la squadra si è classificata poi quinta battendo la Germania 58-49 nella finalina. Porto ha chiuso con 30 punti in 6 partite giocate. Il reggino d’adozione (già argento all’Europeo O55 nel 2017) ha incrociato anche l’ex stella della Viola, Sasha Volkov, impegnato con l’Over-55 dell’Ucraina. 

Diomede Tortora ai tempi dello Sport Club, stagione 1974-’75 (foto “La Sicilia”

La Over 75 ha sofferto l’infortunio dell’etneo Tortora (il giocatore più rappresentativo del basket a Catania tra anni ’60 e ’70) nella prima partita del girone, contro la Lettonia: in 18′, l’ex Gad e Sport Club ha chiuso con 7 punti, per poi subire uno sgambetto e chiudere anzitempo il suo Mondiale. Poi la squadra ha perso contro Australia e Usa B, oltre allo spareggio contro la Finlandia per il 6º posto. Il tutto malgrado i punti del trapanese Beppe Vento, miglior marcatore azzurro.

Vari altri erano i siciliani presenti: Nino Bevacqua con l’O75, Andrea Magaddino con l’O60 e Aurelio Armatore con l’O70. 

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*