Ecco Mazzerbo, colpaccio del San Luigi!

L’ex capitano di Aci Bonaccorsi approda in biancazzurro… «Con umiltà in una squadra molto competitiva, voglio divertirmi»…

Vittorio Mazzerbo premiato come MVP

Vittorio Mazzerbo è un nuovo giocatore del San Luigi Acireale. La formazione di coach Alessandro Vigo continua a rinforzarsi, dopo aver preso Gabriele Vitale, e pare voglia recitare un ruolo da protagonista nel prossimo campionato di Serie D. Mazzerbo ritorna in biancazzurro, in cui ha già disputato una stagione nel 2009-’10 (12,5 punti in 26 presenze, fino alla finale per la C1).

«Ritengo che il mio ciclo ad Aci Bonaccorsi sia terminato – spiega l’ala piccola dell’85 –. Dopo otto anni credo sia giusto per me cercare altrove stimoli e nuove esperienze. Grazie a Maurizio Manno, che è una persona stupenda, e a tutti i miei compagni di squadra. Sono arrivato lì come un presuntuoso e non innamorato dello sport; me ne vado da uomo maturo e innamorato».

Vittorio Mazzerbo (foto R. Quartarone)

Mazzerbo torna ad Acireale dopo 10 anni in cui ha vinto due volte la Serie D, con Valverde e Aci Bonaccorsi, ed è stabilmente tra i migliori marcatori della Serie D (oltre ad aver tagliato il traguardo dei 5 mila punti in carriera). «Ho scelto il San Luigi perché è una squadra molto competitiva – prosegue –, con l’arrivo di Gabriele Vitale ha fatto un salto di qualità, coach Alessandro Vigo è garanzia di professionalità e competenza, e ritrovo a distanza di anni il presidente Pennisi, Pistarà e Nicolosi, a cui sono molto legato umanamente».

Il San Luigi di allora è ben diverso da quello di oggi, rinato con il progetto Humana e con basi e ambizioni profondamente cambiate. «Dieci anni fa fu l’anno emotivamente più coinvolgente e più bello tecnicamente. La squadra è diversa. Ora starà a me integrarmi in un gruppo che ha dinamiche ben delineate. Starà a me cercare di dare un apporto tecnico e umano in un gruppo in cui non sono più capitano. Entrerò con umiltà, disegnandomi un ruolo adatto. È un’avventura che a 34 anni mi sento di voler vivere. Non mi fisso obiettivi, gioco per vincere ogni partita, voglio divertirmi e trovare altri stimoli».

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*