Marzo: «Alfa, difendiamo ad alta intensità»

L’ala del ’91 parla delle prime due uscite… «Il gioco migliorerà»… «Guerra ci chiede di attaccare, ma partirò da “4”»… «Gruppo unito»…

Alberto Marzo, secondo da sinistra, con gli altri nuovi acquisti Clifford-Robertin, Saccà e Luzza, coach Guerra e il gm Carbone (foto Umberto Pioletti

La classe di Alberto Marzo, sprecata per una C regionale, è conosciuta da anni dagli addetti ai lavori, è un giocatore che molti vorrebbero avere (le polemiche legate al suo arrivo all’Alfa lo dimostrano) e soprattutto che può spostare gli equilibri. L’ala del ’91 conosce a menadito il torneo e nella seconda uscita contro Adrano ha dato prova della sua poliedricità.

«Due uscite importanti finora – ci spiega a fine gara –, abbiamo giocato ad altissima intensità, con una difesa asfissiante che si è vista anche nei bassi punteggi delle avversarie. Comunque non siamo andati oltre gli 80 punti, ma abbiamo tenuto gli avversari sotto i 50. Non vogliamo far ricevere loro la palla. Pian piano il gioco andrà sempre a migliorare».

L’Alfa dopo l’amichevole contro Adrano (foto Roberto Quartarone)

Ai tempi di Acireale in DNC, poteva anche portar palla. Ora all’Alfa affianca Luzza, Clifford-Robertin e La Spina nel pacchetto lunghi, come ala grande. Potrebbe fare anche l’arbitro se glielo chiedessero! «Giocherò da 4 – ci spiega lui –, ma fondamentalmente mi cambia poco giocare anche da 3. Il coach ci chiede di prendere palla e attaccare, anche se prendiamo palla io o Angelo Luzza possiamo portar palla e andare in attacco. In attacco a difesa schierata comincerò comunque da 4».

Sembra che ci sia una buona atmosfera quest’anno, che si stia partendo con il piede giusto in questo ritorno in C Silver. «Siamo un gruppo molto unito – chiude Marzo –, mi trovo bene, c’è affiatamento prima fuori dal campo e anche sul campo pian piano troveremo l’equilibrio. Speriamo di arrivare fino in fondo!»

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*