Vittoria netta dell’Alfa sulla BS Messina

Luzza e Marzo, una costante per tutta la gara… Mazzoleni e lo strappo decisivo… Abramo e Clifford iniziano bene… Luzza: «Il lavoro ripaga»…

Alfa-BS Messina 97-75

Alfa Basket Catania: Clifford-Robertin 12, Cicero Domina 5, Cantarella, Distefano, Consoli, Saccà 4, Marzo 19, Patanè, Luzza 19, Mazzoleni 20, La Spina 2, Abramo 16. All.: Guerra.
Basket School Messina: Olivo, Genovese, Varotta 15, Warden 16, Scimone, Gullo ne, Busco 7, Manfrè 14, Daniels 9, De Angelis 14. All.: Paladina.
Arbitri: Lorefice e Massari.
Parziali: 27-19, 51-43, 74-60.

Così si gioca da grande: l’Alfa vince senza sbavature contro la Basket School, avversaria accreditata nella corsa per i play-off per la Serie B. È stata una partita in cui il potenziale offensivo è stato dispiegato del tutto e si poteva anche superare il centello nel finale. Mazzoleni ha dato lo strappo decisivio, Luzza e Marzo sono stati costanti per tutta la partita, Abramo e Clifford hanno impresso il loro marchio. Messina non è affatto male, ma ha patito i tiratori alfisti e non è riuscita mai a recuperare quei 27 punti subìti nel primo parziale.

Si è iniziato con fluidità in attacco e la difesa che tiene malgrado abbia di fronte dei grandi marcatori, e il +8 iniziale non può che crescere. Altro strappo importante a inizio terzo quarto, quando Clifford-Robertin e Luzza danno un altro scossone. Poi gli scolari tentano la rimonta, ma Mazzoleni risponde a tono. Messina scivola fino a -23, Warden e De Angelis ci provano. Poi giocano solo gli under: Cicero, Cantarella, Patanè, Distefano e La Spina.

«Era una partita fondamentale per dimostrare come stiamo lavorando – ci spiega l’ala grande Angelo Luzza –. Lavoriamo duro con Max e questo ripaga. Mi sto integrando bene, grazie al coach che mi consiglia, lui ha giocato ad alti livello: non posso che imparare. Sapevamo che non era facile, dovevamo metterla in chiaro in difesa; anche in attacco la palla girava bene. Se giochi bene e difendi forte i risultati arrivano, ma dobbiamo difendere ancor più forte e stare più attenti sui particolari. Mi piace integrare i compagni squadra, soprattutto gli under: se tutti giocano bene, significa che stiamo facendo un ottimo lavoro; spero di rimanere nella loro mente anche per i consigli che do».

Roberto Quartarone

da “La Sicilia” del 31/10/2019

Quarto successo consecutivo dell’Alfa Basket Catania. Al PalaCus, nel quinto turno della Serie C Silver, la squadra catanese sfodera una prova di forza e di autorità. Basket School Messina piegato con il netto punteggio finale di 97-75. I peloritani resistono soltanto nei primi due parziali, poi gli alfisti prendono il largo ed incrementano il vantaggio chiudendo con un eloquente + 22. A trascinare il team di casa sono soprattutto Alberto Marzo, Angelo Luzza, Robertin Legend Clifford, Luciano Abramo e Nicolò Mazzoleni. Bene tutti da capitan Marco Consoli al rientrante Roberto Saccà. Ben inserito negli schemi anche Alberto Cicero. Minuti importanti per i giovani Gabriele Patanè, Giuliano La Spina, Luca Cantarella e Alessandro Di Stefano. L’Alfa Catania raggiunge gli 8 punti in classifica e si prepara, con grandi motivazioni, al derby in programma domenica sul campo del Basket Giarre.  

 

 

Addetto stampa

Alfa Basket Catania

Umberto Pioletti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*