La vittoria epica del Gravina sulla F. Messina

50′ per imporsi sui verdenero… Due triple di Barbera fondamentali: per andare al primo e secondo overtime… Fuori il quintetto per falli… Alì decisivo…

Alessandro Florio (foto Romano Lazzara)

Gravina-F. Messina 88-82 d2ts

Sport Club Gravina: Barbera 16, Spina 7, Arena 9, Florio 19, Santonocito 16, Alì 22, La Mantia, Renna, Ceorcea, Lo Iacono ne, Mastrandrea ne, Matalone ne. All.: Marchesano.
Fortitudo Messina: Incitti 13, Bellomo 24, Squillaci, Cordaro 12, Bianchi 8, Lanza 8, Barlassina 2, Di Nezza 12, Conteh ne, De Simone 3, Russo ne, Giovani ne. All.: Baldaro.
Arbitri: Lorefice e Filesi P.
Parziali: 17-15, 30-29, 40-46, 60-60, 72-72.

Gravina e Fortitudo disputano una partita epica. 50’ di battaglia sportiva, decisa solo alla fine del secondo supplementare. Tutto il tempo in equilibrio, punteggio basso viste le difese forti per 40’, poi succede di tutto.

Daniel Arena (foto Romano Lazzara)

I fortitudini iniziano forte, ma Barbera, Santonocito e Florio da tre ribaltano (dal 6-11 al 13-11). Arena subisce tre sfondi in 20’, ma Di Nezza è solido e i messinesi tengono. Malgrado una distorsione, Florio gioca con grinta anche se non serve: Messina avanti. Nell’ultimo quarto, salgono i ritmi: espulsione di Spina, Arena fa quattro punti di seguito dopo aver subìto un antisportivo, a 1’20” la tripla di Barbera dall’angolo propizia il supplementare.

Gianluca Barbera prende il blocco di Giovanni Alì (foto Romano Lazzara)

Due triple di Incitti solcano la differenza (62-69). Alì ci crede da tre, Florio ruba palla e vola in contropiede, Barbera e Arena rubano un altro pallone, ma è ancora Messina ad andare avanti (67-71), la difesa a uomo di Gravina produce la tripla di Barbera del 72-71. Senza Santonocito, si riparte dalla tripla di Barbera. Anche Arena arriva al quinto fallo, ma la tripla di Florio significa +5. Fuori anche Florio e triplona di Alì, che poi prende il rimbalzo e subisce fallo a 29” dalla fine.

Roberto Quartarone

da “La Sicilia” del 18/11/2019

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*