Seconda sconfitta ragusana per l’Ecoil

L’Ad Maiora vince di quattro punti… La verve offensiva di Di Dio… Piccolo vantaggio a metà gara, svanito nel finale…

Stella Cardea (foto Giuseppe Lazzara)

Ad Maiora-Ecoil 45–41

Ad Maiora: Mazza 10, Gulino 4, Schembari 2, Licitra 8, Amarù 13, Porielli 2, Pennacchio 6, Martorana ne, Spitaleri, Federico, Galesi, Cassarino. All.: Leggio.
Lazur: Di Dio 17, Amara A. 2, Cardillo 6, Repede 6, Licciardello 6, Amara V. 2, Cardea. All.: Caltabiano.
Arbitro: Paolo Filesi.
Parziali: 8-13, 18-21, 30-30. 

Seconda sconfitta di fila (e seconda consecutiva a Ragusa) per la Lazùr di coach Davide Caltabiano, che disputa tre quarti avanti contro l’Ad Maiora e poi viene superata nel finale di quattro punti.

Trascinate dalla verve offensiva di Alessia Di Dio, le fucsiablù non riescono a mantenere quei tre punti di vantaggio conquistati a metà gara, permettendo alle ragusane di coach Leggio di vincere la prima gara dell’anno.

Redazione Basket Catanese

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*