La Rainbow spegne Catanzaro: è 2ª al giro di boa

Fuori L. Engeln e Guerri… Avvio irresistibile da 18-1 con tre triple di Aleo in tre minuti… A. Engeln e Diop riscoperte, under in campo…

RAINBOW-CATANZARO 76-58

RAINBOW CATANIA BASKET: Diop 9; Ferlito; Aleo 26; Parisi 2; Costi 5; La Manna 19; A. Engeln 11; Spina; Cocina; Venticinque; Licciardello 4; Rasino ne. Coach: Bianca
CENTRO BASKET CATANZARO: Egwoh 3; Isabella 15; A. Montebello 2; Nucera 14; Lorusso 10; Bellassai; Derossi 6; Trotta 6; Martino; Macrì; Greco 2; M. Montebello. Coach: Chiarella
Parziali: 27-15; 48-34; 62-45
Arbitri: D’Amore e Ferrara. Udc: Antonino, La Spina e Luppino.

Salimata Diop (foto Romano Lazzara)

La Rainbow chiude il girone d’andata di Serie B femminile dove dovrebbe essere: al secondo posto, a una vittoria dalla capolista Patti. Non è in perfette condizioni, viste le assenze di Lauren Engeln e Giorgia Guerri, ma ha un gioco, mette intensità e voglia, prende il suo vantaggio e poi gestisce. Coach Bianca mette già nel secondo quarto le sue under, fa esordire Venticinque. Ha riscoperto Ashley EngelnSalimata Diop, le migliori in avvio insieme all’irresistibile Ileana Aleo, ha ritrovato Giuliana La Manna e Valentina Parisi

In una condizione del genere, il 18-1 dei primi minuti instrada la gara verso una grande tranquillità (con tre triple di Aleo in tre minuti). L’ex Noemi Nucera ci tiene a far bene (e si fa notare positivamente), Isabella e Lorusso appena si svegliano colpiscono con regolarità. Il pressing della difesa asfissiante bianco-rossazzurra, tuttavia, lascia pochi spazi alle catanzaresi, che ci provano fino in fondo.

Ora comincia l’avvicinamento al secondo scontro al vertice: l’8 febbraio la Rainbow ospiterà l’Alma per decidere chi vincerà il girone di prima fase. Nelle altre partite, non bisognerà abbassare la guardia, ma prepararsi al meglio allo “spareggio”.

Roberto Quartarone

Giuliana La Manna (foto Romano Lazzara)

La Rainbow Catania Basket chiude il 2019 con il netto successo interno contro il Centro Basket Catanzaro. Le biancorossoblù battono le calabresi per 76-58 al termine di un match che le ha viste al comando sin dalle prime battute.
Le catanesi scendono in campo con defezioni pesanti. Coach Bianca deve infatti rinunciare a Lauren Engeln e Giorgia Guerri mentre capitan Marzia Ferlito è arruolata sebbene non in perfette condizioni. L’inizio gara è nel segno di Ileana Aleo, che nel giro dei primi tre minuti e mezzo piazza tre “bombe” dall’arco che, insieme ai colpi di Ashley Engeln, Diop e La Manna, un pesantissimo 18-1 a metà frazione, che orienta nettamente l’inerzia della gara . Il primo quarto si chiude sul 27-15 per le padrone di casa. Nel secondo tempo comincia meglio Catanzaro, con Isabella e Trotta che riducono lo svantaggio (30-23). Alla lunga, però, la Rainbow fa valere il maggior tasso tecnico, chiudendo la prima parte della sfida avanti sul 48-34. Nel terzo periodo le etnee dilagano, grazie al 14-9 parziale, che consente loro di arrivare alla penultima sirena su un rassicurante 62-45. Il confronto si mantiene vivo nonostante il largo vantaggio catanese, grazie ad un Catanzaro orgoglioso e capace di pungere fino alla fine, trascinato dall’ex di giornata, Noemi Nucera, come dimostrato dal 14-13 degli ultimi dieci minuti.
A fine partita coach Andrea Bianca applaude le sue ragazze: “Vittoria importante. Certamente servono i due punti in classifica. Chiudiamo questo girone d’andata al di là di ogni più rosea aspettativa. Oggi grande merito per come è stata condotta la gara, con grande determinazione sin dall’inizio, senza far pesare l’assenza di Lauren Engeln e Giorgia Guerri. Grande prestazione di Diop, generosa sia in difesa che in attacco. Mi ritengo, inoltre, soddisfatto e fortunato di aver la possibilità di lavorare con Giuliana La Manna e Ileana Aleo, che danno qualità, spessore, sicurezza, aiuta. Stanno dando tantissimo. Dal punto di vista del rendimento va bene così, è un punto di partenza. Sono soddisfatto di come stiamo costruendo la nostra stagione, ma voglio di più. Adesso sfrutteremo il lungo periodo di pausa per riprendere la preparazione e recuperare energie. Ci godiamo quello che abbiamo fatto e andiamo avanti “step by step”.
Soddisfatta anche Giuliana La Manna: “Sono due punti importanti. Tra l’altro veniamo da una settimana non facile, perché molte di noi, me compresa, hanno avuto influenza. Abbiamo tanti acciacchi, con Lauren e Giorgia ferme. Oggi abbiamo cercato di dare il massimo, anche se potevamo fare un po’ meglio. Siamo un gruppo numeroso che man mano sta accogliendo nei suoi meccanismi anche le più giovani. Dalle difficoltà stiamo venendo fuori bene. Magari ad inizio stagione abbiamo fatto più affidamento su giocatrici come Lauren. Adesso che dobbiamo fare a meno di lei tutte stiamo dovendo dare qualcosa in più e ce la stiamo cavando bene. Quello di oggi è un buon risultato, ma possiamo fare sempre meglio”.

Comunicato stampa Rainbow Catania

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*