Acireale, brusca frenata contro la lanciata BS Messina

+31 per i peloritani, trascinati da Warden… Messinesi in splendido stato di forma… 23 punti per Panebianco…

BS MESSINA                           106
BASKET ACIREALE                     75

Messina: Ettaro 12, Genovese 8, Olivo 2, Varotta, Warden, Scimone 7, Gullo, Busco 3, Black 14, Manfrè 21, Muscolino, De Angelis 6. All.re:Paladina. Tiri lIberi: 13 su 18.Tiri da tre punti: Ettaro 2, Genovese 2,Warden 4, Scimone 1, Black 2, Manfrè 2.
Basket Acireale: Antronaco 3, Genovesi , Cerame 2 , Panebianco 23, ,Gulisano G. 5, Patanè 6, Berzins 22, Venticinque A. 9, Tumpa 5,Attanasio. All.re : Angirello. Tiri liberi: 21 su 33. Tiri da tre:  Panebianco 3, Gulisano 1, Berzins 2. . Tiri da due:18 su 30.Tiri da tre: 6 su 23.Rimbalzi difesa: 19.Rimbalzi attacco: 4.Palle perse: 17. Recuperi:15. Assist 10.Stppate subite 1.
Parziali: 1° Q: 27 – 19. 2°Q: 30 – 15. 3° Q: 26-22. 4° Q: 23-19.
Arbitri: Licari di Trapani e Brusca di Palermo.

Warden marcato da Venticinque (foto Giovanni Mazzullo)

Pesante battuta d’arresto per il Basket Acireale che contro il Basket School Messina trascinato da un superlativo Warden(33 punti per lui con 4 triple) cede per 106 a 75 al Palamili di Messina. Niente può il quintetto acese contro una compagine in uno splendido stato di forma che nel secondo quarto opera uno strappo nel punteggio di 30 a 15 indirizzando decisamente le sorti della gara verso i padroni di casa. Acireale tutto sommato regge per i primi dieci minuti, anche se nel finale del tempino Messina allunga sul 27 a 19 con Busco ed Ettaro per poi invece subire nella seconda frazione di gioco le giocate di Warden, immarcabile nel colorato ed implacabile da tre punti, la velocità di Travis(14 punti) e la precisione al tiro di Manfrè (21 punti).Messina non sbaglia niente, Acireale si innervosisce anche perché in attacco vengono sanzionate diverse infrazioni agli atleti granata, cade nella trappola mentale del corri e tira senza segnare dando via libera a Genovese e compagni. Primo quarto vede al sesto il 13 a 13, tripla di Black cui risponde Panebianco con un 3+1; all’ottavo 19 a 14 e poi il quarto si chiude sul 27 a 19. Si prosegue nei secondi dieci minuti fino al 29 a 24 al quarto, poi Messina se ne va in un continuo crescendo, al sesto 37 a 24, al settimo 42 a 24.Si va al riposo lungo sul 57 a 34 ma i granata nel prosieguo della della gara non riescono più a diminuire la forbice che si allarga ancora fino al finale di 106 a 75. Adesso il Basket Acireale è atteso da una delicata partita in casa contro Alcamo, domenica 16 Febbraio alle ore 18.00 al Palavolcan, per poi affrontare in trasferta Mercoledì 19 alle ore 20,00 l’Orlandina Lab e Domenica 23 Or.sa Barcellona.

ba                                                                              

Quindicesimo successo in campionato per la ZS Group Messina. I peloritani superano agevolmente al “PalaMili” l’Acireale, 106-75 il punteggio finale, dopo un match giocato alla pari soltanto nei primi 15 minuti, nel corso dei quali la squadra di coach Angirello ha risposto colpo su colpo agli attacchi dei bianchi di casa, apparsi un po’ disattenti difesa. Ma registrata la fase difensiva e mantenuta la prolificità offensiva, per Scimone è soci è diventato tutto più semplice. Acireale ha trovato grandi difficoltà a superare l’arcigna difesa degli scolari e la gara è scivolata via senza intoppi per il quintetto giallorosso che già a metà tempo riesce a scavare un solco importante (57-34). Messina non si ferma e allunga decisamente, prendendosi un po’ di riposo solo nel quarto finale, quando concede qualcosa agli avversari. Gara piacevole che ha offerto spazzi di buon basket che ha divertito il pubblico del “PalaMili”. Come di consueto grande protagonista della sfida Hamish Warden, (31 punti, 9/11 da due, 4/8 da 3, ¾ ai liberi, 10 rimbalzi, 3 assist e 40 di valutazione. Ottima la prova di Federico Manfrè, (21 punti, con 5/6 da 2, 2/6 a 3, 5/6 ai liberi, 9 assist e 28 di valutazione). Come sempre prezioso Travis Black, autore di 14 punti (4/5 da 2, ¾ da 3, 7 rimbalzi, 4 assist e 29 di valutazione). Buona prova di Gianluca Ettaro che si sta sempre più inserendo nei meccanismi del gioco della squadra, per lui 12 punti (2/3 da 2, 2/3 da 3, 2/3 ai liberi in 13 minuti di utilizzo). Non meno importanti le prestazioni del generoso De Angelis, di un chirurgico Genovese, Scimone e Busco (autore di 7 assist), che hanno dato un grande contributo alla vittoria della formazione messinese che rimane in scia alle due battistrada e con i 67” da giocare con la Fortitudo.

La partita ha un avvio vivace, Panebianco e Berzins rispondono alle Manfrè, De Angelis e Black (13-13). Warden con un gioco da 3 opera il sorpasso e da quel momento in poi la Basket School Messina prende il comando della contesa. Poi i canestri di De Angelis, Manfrè ed Ettaro permettono ai giallorossi di allungare fino al +7 (21-14). Il primo periodo si chiude sul 27-19 con il canestro di Panebianco. All’inizio della seconda frazione Acireale si riavvicina grazie a Panebianco e a i liberi di Tumpa e Patanè (29-24). La risposta dei ragazzi di Pippo Sidoti e Francesco Paladina non si fa attendere. Arriva un break di 12-0 e Messina mette in chiaro le proprie intenzioni. Trascinata dalle bombe di Manfrè e Genovese, la ZS Group vola sul +20 (44-24). Panebianco interrompe il predominio dei peloritani, ma ci pensa Warden a fare la differenza. L’australiano segna da ogni posizione e Messina vola sul +22 (55-33). All’intervallo lungo il vantaggio del team del presidente Zanghì è di 23 lunghezze, grazie al canestro di Scimone.

Al ritorno in campo la ZS Group Messina deve gestire un vantaggio cospicuo e, nonostante un mai domo Berzins (22 punti per lui), raggiunge un vantaggio di 28 lunghezze (70-42) con il canestro di Black. Busco e compagni gestiscono con disinvoltura la gara e chiudono alla penultima sirena sul +22 (78-56). Ultimo quarto buono per le statistiche, Acireale si disunisce, Messina vola sul +40 (96-56), poi Paladina da spazio a tutta la panchina. In campo anche Olivo, Gullo e, Muscolino. Gli Acesi riescono a ridurre lo svantaggio e rendere meno pesante la sconfitta. Prossimo avversario della Basket School, il Cus Catania, sabato prossimo sul parquet etneo.  

Ufficio stampa Basket School Messina

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*