Il Personaggio – Peppe Giocondo: il bomber empedoclino che ha sbancato Milano

Porto Empedocle (Ag), 8 ago. – Tre anni fa vinse lo scudetto Under 21 con il Basket Empedocle, guidato in panchina da Roberto Torriero, poi il trasferimento a Milano, dove frequenta l’Università Carlo Cattaneo. Parliamo di Giuseppe Giocondo, guardia classe 1989, cresciuto nella sua Porto Empedocle, dove ha svolto la trafila del settore giovanile prima di passare alla Fortitudo Agrigento. Con la maglia del Seap Empedocle ha vinto la classifica cannonieri della C Dilettanti 2008/2009, pur giocando in doppio tesseramento con la Mens Sana Mascalucia, con cui si allenava durante la settimana frequentando l’università di Catania. Una grandissimo talento che ha messo in secondo piano la pallacanestro per dare priorità alla propria istruzione.

milanotre basket giocondo vittoriaI Giocondo sono una famiglia di cestisti: il padre Luigi è dirigente della Fortitudo Agrigento, mentre il primo a giocare a pallacanestro è stato lo zio Gino (classe ’57, ora allenatore di basket giovanile) con l’allora Montuori. Il resto della famiglia lo seguì fra gli anni ’80 e gli anni ’90, con i talentuosi Stefano e Roberto Giocondo, mentre negli anni 2000 è la volta dei nipoti: Giuseppe a Porto Empedocle dove si era trasferita la famiglia, il 18enne Davide con la N.P. Palermo prima e Bagheria poi, ed infine il piccolissimo Gabriele che ora fa minibasket.

L’universitario Giuseppe Giocondo da due anni gioca a con il Milano3 Basket: prima una partecipazione ai playoff conclusa con la sconfitta in finale, poi la promozione dopo un’entusiasmante serie di finale con Bancole. Nella partita di gara 2 contro i mantovani Giocondo segna 12 pesantissimi punti contribuendo all’80-90 finale. In gara 1 il suo apporto era stato da 27 segnature, plumbee per il punteggio di 81-70.

milanotre basket squadra c2“Dopo un inizio stentato siamo riusciti a ingranare, – afferma Giocondo – infilando 15 vittorie di fila. Il nostro è un gruppo giovane che a inizio anno non era accreditato come favorito. Anzi spesso siamo stati sottovalutati! La nostra arma principale è la difesa, ma devo dire che è stato preziosa la guida di un coach giovane e molto capace come Sandro Pugliese”.

La prossima stagione il bomber milanese d’importazione resterà al Milano3 tornando a disputare la C nazionale che aveva lasciato nella sua Porto Empedocle. Senza grilli per la testa la società confermerà il roster che ha ben figurato nel massimo torneo regionale, con soltanto un atleta in meno. E Giocondo? Il bomber universitario siamo certi che si farà valere.

 

(nella foto in alto Milano3 festeggia la vittoria, Giocondo è il numero 5; nella foto in basso il roster con Giocondo primo in piedi da sinistra)

 

 

Carlo Passarello
carlo.passarello@realbasketsicilia.it
Twitter @carlopassarello

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*