Lazùr sconfitta a Messina, chiude sesta

Il San Matteo impone lo stop alle etnee, che cedono di 13 punti… Dal vantaggio rassicurante del primo quarto, la formazione di Ribaudo mantiene lo scarto…

San Matteo – Lazùr 48-35

Parziali: 23-12, 33-18 (10-6); 39-28 (6-10); 48-35 (9-7).

San Matteo Messina: Pietroburgo, Bonaccorsi 1, Retto 8, Condello 6, Raffaele 6, Polizzi 3, Grillo 4, Ingrassia 3, Barlassina 2, Cosenza 5, Rabe,  Cascio 10. All.: Ribaudo.

Lazùr Catania: Borzì 2, Manganaro 6, Bruni 2, Gecheva 4, Hristova 6, Pappalardo, Privitera, Carbone 2, Contarelli 9, Tropea, Buscema 4. All.: Catanzaro.

Arbitri Savoca e Rubera di Palermo.

Conclude la stagione con il dolce sapore della vittoria (la quinta consecutiva) il San Matteo, che al PalaRussello supera la Lazur Catania nel secondo ed ultimo incontro della fase ad orologio. Nel consuntivo finale delle ragazze allenate da Gabriele Ribaudo rimane una quinta posizione consolidata in classifica e tanta autocritica per un posto nei play off gettato alle ortiche.  La formazione di Gianni Catanzaro chiude invece in sesta posizione, proprio alle spalle delle peloritane.

Domenica contro le etnee è stato sufficiente un primo quarto affrontato con determinazione e buone percentuali al tiro per guadagnare subito un vantaggio rassicurante (23-12 al 10’). Dalla seconda frazione infatti le padrone di casa, anche quando la concentrazione si diluisce, possono limitarsi a controllare i ritmi della gara, dal momento che le ospiti, con le polveri bagnate, non danno mai l’impressione di essere in grado di mettere in discussione il risultato. Così, dopo l’intervallo, come è accaduto spesso, ci sono minuti anche per le più giovani, che dimostrano di essere all’altezza del confronto.

L’ultima giornata della fase a orologio della Serie B vedrà in campo il 24 marzo Stella Palermo e Olimpia Alcamo.

 RBC

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*