La Rainbow chiude quarta: via ai play-off

La formazione etnea perde a Messina e affronterà proprio San Matteo nella terza fase… Castellammare-Rescifina l’altra semifinale… Villarruel ancora trascinatrice… Spazio a Cocina, Gandolfo e Magrì…

2014-rainbow

San Matteo Messina – Rainbow Catania 59\46
Parziali: 19\14 – 32\21 – 46\34 – 59\46

San Matteo: Kramer 21, Polizzzi 3, Onugha 11, Rafaele 7, Retto, Dominguez 2, Certomà 13, Grillo 2, Ingrassia, Grasso.
Rainbow Catania: Distefano, Capici 2, Bellomia, Bruno 2, Parisi 6, Villarruel 26, Accolla 5, Cocina 5, Quadarella, Crisafulli n.e., Gandolfo, Magrì. All. Di Piazza
Arbitri: Brugaletta e Lorefice di Ag.

Esce sconfitta dal Palarussello di Messina la giovane Rainbow Catania di coach Di Piazza che, pur avendo incassato una sconfitta contro la capolista delle argentine Kramer e Dominguez, rimane soddisfatta della prestazione delle sue ragazze. A rispondere ai 21 punti della sua esperta connazionale avversaria numero 4, è una indomabile Villarruel, top scorer del match con 26 punti nel suo bottino personale e la sua solita ottima trascinante prova, coadiuvata da quella altrettan5o positiva di Accolla, Parisi e Cocina, e della squadra tutta, sia in difesa, che in fase offensiva, oltre che nell’uno contro uno, provando a dare sempre e comunque il meglio in campo.

Match in cui San Matteo ha preso sin da subito le redini dell’incontro in mano, con un gioco ben organizzato e veloce, ma di fronte ha avuto una Rainbow mai doma, che ha cercato di lottare palla su palla, provando a limitare le incursioni delle esperienti avversarie e di Certomà, anche lei in doppia cifra per le messinesi. Dopo la pausa lunga, le catanesi entrano in campo con maggiore determinazione e grinta, e giocano quasi alla pari con il San Matteo, fino ad arrivare vicine all’aggancio sul tabellone, alla metà del terzo quarto, quando il gap tra le due squadre era di – 6 a sfavore della Rainbow.

Ma non è bastata un’emozionante e soddisfacente prova delle due giovanissime Gandolfo e Magrì, alle quali l’allenatrice palermitana dà sempre più fiducia, partita dopo partita, anche negli scontri difficili ed importanti come quello di sabato, contribuendo alla loro crescita grazie proprio  ai minuti giocati, ricevendo in cambio solo prestazioni  positive dalle sue “piccole, ma grandi” futuribili atlete, basate su impegno, cuore e carattere.

Termina così la fase ad orologio della serie B, che vede in testa alla classifica proprio il forte ed ostico San Matteo, seguito al secondo posto dalla Rescifina, al terzo dalla Nova e al quarto dalla Rainbow Catania di Di Piazza. La prossima settimana avranno inizio i play-off, che vedranno secondo combinazione e piazzamento in classifica, le catanesi dover affrontare nuovamente, al meglio delle tre partire, proprio il San Matteo: la prima in trasferta, la seconda nel turno infrasettimanale di mercoledì in casa, davanti al proprio pubblico, fino ad arrivare in caso di eventuale bella, al sabato successivo nuovamente al Palarussello di Messina.

Addetto stampa
Maria Luisa Lanzerotti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*