Promozione, le magnifiche quattro ai play-off

Paternò e Tremestieri chiudono ai primi due posti… Rao: «Impegno costante della squadra, obiettivo raggiunto»… Gullotti: «Tutti mi hanno seguito, Fiorito e Riccobene mvp»…

Paternò primo, Tremestieri secondo, Augusta terzo, CP Giarre quarto: il girone catanese di Promozione ha dato i suoi responsi e sono le due squadre più ricche di giocatori di qualità a occupare la pole position della griglia play-off. La Ferrari biancorossa paternese guidata da Tommaso Rao e la McLaren biancazzurra di Carmelo Gullotti aspettano al varco le altre due semifinaliste, la Virtus Augusta di Gigi Valora il CP Giarre di Donato Saggese, capaci di scalzare una grande come l’Olimpia Battiati.

«Malgrado siamo in autogestione – spiega capitan Rao, già play di quel Basket Club Paternò che disputò la DNC – e mi tocchi preparare gli allenamenti e gestire i cambi, sono molto felice per l’impegno costante che hanno messo tutti i miei compagni: puntavamo al primo posto e ci siamo riusciti. Temevo che avremmo preso sotto gamba il torneo, invece tutti si sono messi in riga: la squadra si è presentata sempre con 12 giocatori a referto, tutti giocavano e segnavano. Sono cresciuti tanto il play Alessandro Rao, mio fratello, ripresosi dagli infortuni, e il pivot Salvo Asero, ormai una sicurezza sotto canestro».

Dall’altra parte, il Progetto Basket Tremestieri è stata una scommessa vinta. «Non mi aspettavo questo risultato – ammette coach Carmelo Gullotti – perché è vero che molti elementi sono cresciuti nel Gravina, ma la maggior parte o veniva da un periodo d’inattività o giocava in serie superiori e non è facile mettere insieme un gruppo eterogeneo. In più sono tutti miei amici e poteva essere un problema nella gestione, ma tutti mi hanno seguito (malgrado gli impegni lavorativi) e i risultati ci hanno fatto capire che potevamo arrivare fino in fondo».

Chi ha visto le partite del campionato di Promozione può testimoniare che il livello è più alto rispetto al passato, complici i tanti elementi scesi da C1, C2 e D. «Non mi aspettavo questo livello – prosegue Gullotti –: Paternò è una bella squadra, Giarre organizzata, Battiati messa bene fisicamente, Augusta solida in casa. Speriamo di essere al massimo della condizione ai play-off, anche se per noi, che giochiamo al PalaGalermo e ci alleniamo ad Aci Catena, è come giocare sempre in trasferta». Altra storia a Paternò, dove c’è sempre un ottimo pubblico memore dei tempi della Torcida Paternese, ma si dovrà comunque sudare per arrivare in finale: «Le avversarie sono di livello simile, tutte che giocano in modo pulito, spero che ripeteremo le belle prestazioni fin qui disputate», afferma Rao.

E l’mvp del torneo chi è stato? «Walter Fiorito del Paternò e il nostro Fabrizio Riccobene, il più costante nel rendimento e negli allenamenti», chiosa Gullotti. «Luca Santangelo del Battiati, ma Fiorito è un dominatore», ribatte Rao.

Questo è il calendario delle semifinali: mercoledì 6 alle 20 Paternò-Giarre, Tremestieri-Augusta (a Gravina), domenica 10 alle 18 Giarre-Paternò e Augusta-Tremestieri; eventuali gare-3 domenica 17 alle 18.

Roberto Quartarone
da La Sicilia

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*