Lazùr decimata e poco convincente a Palermo

Tante assenti nella penultima giornata di campionato… Ultimo periodo da salvare, con Flavia Lombardo in evidenza…

Stella Basket Palermo – Lazur Catania 46-40

Parziali: 15-7; 29-15; 44- 23; 46-40

Arbitri: Di Giorgi di Palermo – Russo di Trapani

STELLA BASKET PALERMO
Cafiso 6, Bisconti 9, Lo Bianco 9, Bonni’ 11, Matera 8, De Benedictis 3, Ventimiglia, Vento, Lo Certo, Bianco, Ingrassia, Ferro.
Allenatore: Giuseppe De Caro

LAZUR CATANIA
Miceli 3, Hristova 7, Lombardo M. 5, Morabito 13, Crapio, Tropea, Privitera,  Lombardo F. 2, Caruso 10.
Allenatore Gianni Catanzaro

La Lazur che non ti aspetti. Dopo una serie di prestazioni convincenti sia tecnicamente che agonisticamente, giocate alla pari contro avversarie più quotate, appare senza cuore e senza testa il match disputato dalla ragazze di coach Catanzaro al cospetto di Stella Palermo, nell’incontro valevole per la penultima giornata della regular season del campionato di serie C/F. Coach Catanzaro deve rinunciare oltre che a Messina e Licciardello, anche a Condarelli e a capitan Cutugno; la formazione catanese disputa tre quarti di gara assolutamente al di sotto delle proprie possibilità e subisce senza colpo ferire l’aggressività delle padrone di casa; vengono puntualmente disattesa le indicazioni che provengono dalla panchina, con il risultato di non riuscire a creare gioco in attacco, se non azioni confuse che portando a realizzazioni sporadiche e casuali. Le lazurine vanno così all’intervallo lungo sotto di 14 e il match sembra già segnato. Malgrado la strigliata all’interno dello spogliatoio, le ragazzi catanesi disputano un terzo quarto sulla falsariga dei due precedenti, continuando a non servire le lunghe Hristova e Morabito che peraltro stavano muovendosi bene; la Lazur chiude il terzo quarto sotto di 21 e sembra profilarsi il tracollo che peraltro fino a quel momento avrebbe pure meritato. Ma nel parziale finale la formazione catanese si ricorda di essere scesa in campo e piazza un eloquente parziale di 17-2 a proprio favore che contiene lo scarto finale ma che non cancella la brutta prestazione complessiva. Da segnalare in quest’ultimo parziale l’ottimo impatto sulla gara della giovanissima play Flavia Lombardo (classe 2000) che ha avuto il merito di mettere ordine nelle giocate offensive e di eseguire i dettami tecnico-tattici provenienti dalla panchina. La Lazur chiuderà la propria stagione sabato 5 marzo alle ore 18.30 al PalArcidiacono contro il fanalino di coda Santa Venerina.

Comunicato stampa Lazur Basket Catania

1 Commento

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*