Cus arrembante, ma la Costa è letale

Gli universitari si sforzano oltre i limiti… Equilibrio nel primo periodo… Di Loreto protagonista… Percentuali altissime degli esterni orlandini…

Cus Catania-Costa d’Orlando 61-78
Parziali: 19-19, 32-41 (13-22), 45-62 (13-21), 61-78 (16-16).
PalaCus di Catania, 12 marzo, 19:00

Cus Catania 2003: Baldelli, Cuccia ne, Arcidiacono, Santonocito © 11, Selmi 22, Bonaccorsi 12, Cuius, Sgroi, Fichera ne, Caltabiano 5, Abramo 11. All.: Guadalupi. Vice: Vaccino.
Pol. Costa d’Orlando: Marinello 20, Danna 13, Carpinteri 8, Leonzio ne, Crisà, Ferraro 8, Sgrò © 5, Di Loreto 18, Arto ne, Fall 6. All.: Condello. Vice: Vittorio.
Arbitri: L. Attard e Lorefice. Udc: Gigliuto, Famoso e Calcagno.

 

C’è un motivo per cui la Costa d’Orlando è la terza forza del torneo: quand’è in difficoltà, capisce come reagire per spazzare via l’avversario. Così un arrembante Cus, pur privo di Lo Faro e Arena, si sforza oltre i limiti ma infine può solo inseguire i rossi di Condello.

L’equilibrio del 6-6 iniziale è infranto da Caltabiano da tre (9-8). Santonocito fa saltare a vuoto Fall (11-11) e Condello poi si fa fischiare tecnico. Il 2+1 di Ferraro viene subito spento dalla tripla di Santonocito (17-17).

Il 25 pari è l’ultima dimostrazione che il Cus può fare l’impresa: Di Loreto segna l’allungo con due triple, in mezzo a un break da 0-11 (25-36). Caltabiano interrompe, ma anche Carpinteri si diverte dall’arco (27-41). Selmi contro tutti fa rifiatare (32-41) e poi accorcia dall’arco. Santonocito stoppa Fall, ma Marinello spara una sentenza (37-46). Selmi si scatena con ancora due tiri pesanti (43-48). Poi Danna dà un altro strappo (43-57) e le percentuali altissime degli esterni biancorossi chiudono il confronto.

Roberto Quartarone

Prosegue la marcia trionfante della Irritec Costa d’Orlando che, sul parquet di Catania, ottiene l’undicesimo successo consecutivo con il punteggio di 61-78. Buona la prova per la formazione di coach Condello, che gioca una splendida partita su un campo non facile, andandosi a prendere con autorità i due punti in palio.

Condello, vista l’indisponibilità di Leonzio e Antinori, decide di schierare in quintetto Danna, Di Loreto, Marinello, Sgrò e Fall. Primo periodo molto equilibrato, con i padroni di casa che rispondono colpo su colpo ai canestri della Costa. Coach Condello chiama timeout sul punteggio di 6-6, ma Catania riesce a chiudere in parità il primo quarto sul 19-19. Nella seconda frazione la Costa riesce a difende meglio, oscurando il canestro agli avversari e con i punti di Di Loreto e Marinello si porta prima sul +6 e poi sul +9, 32-41 a fine primo tempo.

Al rientro in campo dagli spogliatoi Catania prova a tornare in partita, tornando a -5, 43-48 al 25′. I biancorossi non si fanno intimorire e riescono a trovare le giuste giocate, volando in contropiede con Danna e sfruttando la fisicità di Ferraro sotto canestro vanno avanti di 17 punti dopo 30′, 45-62. Ultimo quarto di controllo per i ragazzi di coach Condello che amministrano la partita tenendo sempre a distanza il Cus Catania. Di Loreto segna la tripla del 57-74 a 3′ dal termine, mandano in anticipo i titoli di coda. Termina dunque 61-78 per la Irritec Costa d’Orlando, che ora attende i risultati di Patti e Cefalù, impegnate entrambe domani, in trasferta a Siracusa la prima, in casa la seconda contro il Peppino Cocuzza.

Raffaele Valentino
Addetto Stampa Irritec Costa d’Orlando

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*